Gianluca Vacchi si è vaccinato in Serbia e su Instagram ringrazia Belgrado (e la polemica è servita)

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Isaac Brekken - Getty Images
Photo credit: Isaac Brekken - Getty Images

Sono iniziate giusto ieri mattina in Emilia-Romagna le registrazioni per la vaccinazione contro il Covid-19 per i cittadini con età compresa tra i 50 e i 54 anni (i nati dal 1967 al 1971 compresi), ma Gianluca Vacchi classe 1967 non ne avrà bisogno. Perché l'imprenditore/influencer/deejay ha raccontato su Instagram di essere volato in Serbia e aver ricevuto la prima dose di vaccino a Belgrado. Con lui, la compagna Sharon Fonseca, 26 anni compiuti a gennaio, anche lei vaccinata. E la polemica è servita.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Partiamo dall'inizio. Dall'11 gennaio al 6 aprile la Serbia ha aperto i propri hub agli stranieri: la procedura era semplicissima, bastava compilare il questionario di prenotazione online sul portale istituzionale eUprava con i propri dati e il numero di passaporto. A quel punto si poteva decidere il luogo in cui fare la vaccinazione e scegliere il vaccino tra Pfizer, Sputnik, Sinopharm, AstraZeneca o Moderna e aspettare la email di conferma. Lo scorso 6 aprile, però, è arrivato il dietrofront, con la decisione del governo di limitare l’accesso ai vaccini ai serbi o agli stranieri "che intrattengono rapporti professionali con il Paese".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Dunque, Vacchi e la fidanzata dovrebbero rientrare in questa categoria (ma lo scetticismo del popolo del web è tanta). Quel che è certo, Insta docet, è che Gianluca e Sharon sono saliti a bordo di un jet privato destinazione Belgrado per la somministrazione della prima dose di vaccino. “Stiamo tornando a Bologna dopo la prima dose del vaccino, grazie Serbia per trattarci come se fossimo vostri cittadini e averci dato la possibilità di vaccinarci” le parole di Mr Enjoy per i suoi 20 milioni di followers, "torneremo per la seconda dose". Una toccata e fuga nei Balcani senza la figlia Blu Jerusalema, operata al palato per correggere la palatoschisi nelle scorse settimane che ha generato qualche malumore e ringaluzzito gli haters.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Un vaccino fuori tempo massimo? Forse. Un diritto sacrosanto legittimato dai rapporti lavorativi con Belgrado? Forse. Un privilegio dato dal nome e dalla disponibilità economica? Forse. Forse un nuovo balletto svelerà l'arcano.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.