Gigi D'Alessio e i concerti per i 30 di carriera: ‘Mi sono occupato di tutto io’


Gigi D'Alessio, che in occasione dei suoi 30 anni di carriera festeggerà con due serate evento, la prima stasera e la seconda domani, 18 giugno, a Piazza del Plebiscito a Napoli, durante un'intervista rilasciata a "Il Fatto Quotidiano" ha dichiarato: "Avrei potuto fare questo evento allo stadio San Paolo, portare i soldi a casa e arrivederci e grazie. L’ho fatto per la mia gente, per chi ha comprato il biglietto e aveva voglia di una serata speciale".
Il cantante ha poi rivelato di essersi occupato personalmente di ogni dettaglio, anche della parte burocratica.
"Mi sono occupato personalmente di tutti i colloqui con il Comune, la Regione e la Prefettura. Un lungo lavoro che parte da settembre scorso. Faticoso. Spero che chi verrà dopo di me trovi una organizzazione più smart perché è importante accendere un faro sul nostro territorio che è bellissimo. Su questo evento c’è un indotto straordinario e diamo lavoro a 3.900 persone", ha affermato.
Sul palco insieme a lui si alterneranno molti colleghi ed amici, tra cui Fiorella Mannoia, Fiorello e Amadeus.
Il 55enne ha quindi proseguito: "La vita è una sola e va vissuta accettando quello che capita. Ricordo la prima emozione quando ho visto i bagarini fuori dal Teatro Arcobaleno di Secondigliano, dove era previsto il mio primo concerto. Avevo fuori solo un album con 8 canzoni e c’era già un movimento straordinario attorno a me. Ho cantato ai matrimoni e ai battesimi e lì non ci sono trucchi né inganni. Canti solo con la tua voce. Poi sono arrivato fino a New York con il mio tour. Insomma lo dico sempre: io ho avuto più di quello che ho dato e non finirò mai di ringraziare la gente che ha creduto in me".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli