Gigi D'Alessio: il figlio Claudio accusato dalla sua ex colf di violenza

·2 minuto per la lettura

A breve il figlio di Gigi D'Alessio dovrà comparire nuovamente in tribunale.

Claudio D'Alessio è implicato in una lunga vicenda giudiziaria che si trascina dal 2014 e vede protagonista anche la sua ex colf Halyna Levkova, che lo ha denunciato per maltrattamenti, violenze e minacce di morte.

«Non mi pagava da mesi», ha dichiarato l’ex collaboratrice domestica Halyna Levkova secondo Biccy.

«E quando perdeva le staffe alzava anche le mani. Non ce la facevo più. In più di una occasione mi ha detto che se lo avessi denunciato avrebbe chiesto aiuto alla malavita e fatto uccidere mio figlio. La telefonata di Claudio non la scorderò mai. Dopo avermi picchiata e cacciata di casa, mi ha chiamato mentre ero al pronto soccorso e mi ha detto: “Se mi denunci, faccio salire i miei amici di Napoli, quelli che tu sai, e faccio uccidere tuo figlio”. Ha provato a lanciarmi una sedia».

La versione del 35enne è opposta a quella della Levkova e sostiene che la sua reazione nei confronti della donna fu di legittima difesa - perché Halyna voleva scagliare una sedia contro Nicole Minetti.

«Nell’appartamento ho dormito sempre in una stanza senza porta e armadio, al limite della schiavitù, lavorando in nero 15 ore al giorno - prosegue l'ex aiuto domestico -. E lui non mi ha quasi mai pagato. Ero pronta ad andarmene. Quella sera Claudio e la compagna Nicole Minetti fanno rumore», ricorda la Levkova.

«Scendo per dirgli di smetterla, di farmi dormire, allora il figlio di Gigi D’Alessio mi aggredisce: “È casa mia e faccio quello che mi pare”. Gli dico che avrei chiamato il padre per i soldi. Lui, come una furia, ha preso le mie cose, mi ha spinto contro il muro, poi ha minacciato di uccidermi e infine mi ha sbattuto fuori casa. La compagna per la paura si è chiusa a camera».

Gli aggiornamenti sulla vicenda arriveranno il prossimo 27 settembre, quando Claudio D’alessio comparirà in aula di fronte al pubblico mistero Mauro Masnaghetti per rispondere alle domande.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli