Gigi D'Alessio: 'Nessuno mi ha mai detto cosa fare'


Gigi D'Alessio, intervistato da "Tv Sorrisi e Canzoni", è tornato a parlare dei suoi 30 anni di carriera che celebrerà con un evento straordinario, "Gigi uno come te – 30 anni insieme", a Napoli.
Il cantautore napoletano, che per quest'occasione ha deciso di fare le cose in grande e organizzare un concerto a Piazza del Plebiscito insieme a tantissimi amici, ospiti noti, alla famiglia e ai fan, ha detto: "Sono molto emozionato. Quella (l’emozione) ci deve essere sempre, altrimenti vuol dire che c’è un problema. La paura, invece, mai, perché se hai paura non sei sereno, non ti godi nulla, e io voglio proprio godermela questa festa. Deve essere la festa di tutti: la mia, quella della città e pure la festa dei miei colleghi".
Ripercorrendo i suoi esordi ha poi aggiunto: "Nel 1998 ho ottenuto il primo contratto, ma prima ero uno sprovveduto, non sapevo neppure che esistesse la casa discografica che ti produceva il disco e che cacciava i soldi. Ho scoperto un mondo".
Il 55enne ha poi fatto sapere di aver fatto sempre tutto di testa sua e di non essersi fatto condizionare da nessuno nel suo lavoro.
"Nessuno lo ha mai fatto, nessuno mi ha mai detto quello che dovevo fare, ho sempre fatto quello che volevo fare", ha affermato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli