Gigi Hadid: crisi d’ansia durante la gravidanza

·1 minuto per la lettura

Anche la supermodella Gigi Hadid ha sofferto d'ansia durante la gravidanza.

A causarle stress è stato il senso di inadeguatezza percepito rispetto al ruolo di madre della primogenita Khai, nata lo scorso settembre dall’unione con il fidanzato Zayn Malik.

Discutendo della dolce attesa nell’intervista rilasciata ad Harper's Bazaar per il numero di agosto, Gigi ha rivelato l’esistenza di un diario segreto, aggiornato regolarmente per esplorare le sue emozioni relative alla maternità.

«Durante la gravidanza, avevo un diario che ho chiamato il mio “diario buono” e un diario che ho chiamato il mio “diario cattivo”. Non erano così letterali, ma uno era più per i ricordi, per Khai. Forse un giorno lo darò a lei».

Il “cattivo” invece era dedicato alle paure.

«Ansie e giorni in cui mi chiedevo: “Sarò abbastanza brava per essere una mamma?”. Non volevo sentirmi in colpa per aver provato quelle cose o aver scritto quelle cose. Mi piaceva solo tenere le emozioni separate».

Per Gigi lo sdoppiamento è una prassi naturale che adotta anche davanti ai suoi obiettivi.

«Il punto non è farsi distrarre da se stessi o guardarsi allo specchio. Si tratta di essere in grado di guardare la telecamera, e poi, nella tua visione sfocata, percepire la tua forma. È allenare una modella a capire come inserirsi nella foto, motivo per cui sono diventata modella. Ovviamente non lo dico per mancare di rispetto alle donne, ma devi guardarti come un oggetto: un oggetto di moda o una scultura».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli