‘Gina Lollobrigida aveva il doppio della mia età’: il racconto di uno dei ‘toy boy’ conquistati dalla diva italiana


Lo scomparso David Cassidy, che negli anni ’70 è stato l’idolo di milioni di adolescenti negli Stati Uniti e non solo, durante la sua vita fu tra le altre cose una delle conquiste di Gina Lollobrigida. La diva italiana scoprì quale era il suo soprannome, Donkey (ovvero ‘asino’).
Nel suo libro di memorie, scritto ovviamente prima che morisse, Cassidy parlando di Gina, che allora aveva circa 46 anni, raccontò: "Aveva circa il doppio della mia età, ma era molto attraente". “La prima volta che ci siamo incontrati mi ha guardato dall'alto in basso e ha detto: 'Ho sentito dire che sei un mostro. Voglio incontrare il mostro'. Beh, decisi che se ce l'avevo, non aveva senso tenerlo sempre nella fondina”, aveva aggiunto con un po’ di ironia.
Gina Lollobrigida è venuta a mancare a Roma lunedì 16 gennaio all’età di 95 anni. E’ morta in una clinica privata dove era ricoverata da tempo. Negli ultimi mesi aveva avuto parecchi problemi di salute e a settembre era stata operata a causa di una frattura femorale scomposta.
Conosciuta come “la donna più bella del mondo”, negli anni ’50 e ’60 aveva fatto impazzire tantissimi uomini in tutto il mondo, inclusi importanti produttori americani e regnanti europei, come il Principe Ranieri di Monaco.