Giochi per bambini in estate

giochi per bambini in estate

Un altro anno è trascorso per i vostri bambini, chiusi in casa o tra le pareti della scuola d’infanzia. I primi tepori li chiamano all’aperto, un’opportunità per ricaricare le loro energie con creatività. Le attività all’aperto, è risaputo, concedono al bambino una piena assimilazione vitaminica, soprattutto della famiglia D. Questa è responsabile diretta della calcificazione ossea e indispensabile per fornire al bambino strumenti indispensabili al fine di costruire uno scheletro sano e prevenire rachitismi e problemi anche posturali. Quindi estate, sole, frutta fresca, succhi freschi, merende con gli amichetti e tanto gioco: una ricetta fondamentale per un corretto sviluppo anche psico motorio del bambino.

Giochi all’aperto sia in città che, ovviamente, al mare, giochi che aiutano a crescere, a socializzare con altri bambini anche sconosciuti, in spiaggia o al parco giochi. Un’opportunità della quale sono ben consapevoli i popoli nordici i quali, in pochi mesi di tepore e luce solare, si giocano ogni possibilità di libertà all’aria aperta. Non sprecate questa opportunità con l’unica accortezza di proteggere i vostri bambini dai raggi solari. Ormai la consapevolezza dei danni derivati dall’effetto dei raggi ultravioletti del sole è universalmente riconosciuta. Luce solare che è dispensatrice di salute pur richiedendo protezioni, soprattutto per i piccoli, ad alto coefficiente di schermatura dagli UVA.

Giochi per bambini: quali proporre

Prima di passare rapidamente ad elencare alcuni giochi ideali per trascorrere ore di libertà estive all’aria aperta, vogliamo invitarvi sempre e in ogni contesto, di lasciare sempre un grande margine di creatività ai vostri figli. Il gioco aiuta a crescere ed insieme ad esso, i bambini sviluppano linguaggio e cognizione. Quindi, per quanto sia gradito e importante un vostro ruolo propositore, lasciate sempre ai bimbi la concessione di sviluppare autonomamente la propria fantasia. Coinvolti sì, ma liberi. Detto ciò immaginiamo quali attività ludiche proporre ai bambini.

Ciò dipenderà ovviamente dall’età e da altri fattori; in ogni caso un’area all’aperto provvista di sabbiera, magari circondata (una sorta di isola protetta per i più piccini), è sempre fonte di stimolo per le attività di gioco estivo. Nella sabbia i bimbi possono giocare con le macchinine, con le bambole, con le palline, con le attrezzature classiche come setacci, secchielli, formine etc. Se l’età del vostro bambino è tale da poter condividere esperienza, provate a coinvolgervi voi in prima persona, ad esempio costruendo una pista per le biglie. Sarà divertentissimo trascinarlo per le gambe al fine di lasciare la traccia del sederino nella sabbia in cui poi insegnerete al bimbo l’arte del “cricco” con le dita per spingere in avanti le palline. Piccole gare che il bambino potrà fare con gli amichetti.

Giochi per bambini: divertirsi con l’acqua

Con l’estate le temperature si alzano, spesso arrivando a picchi importanti. Niente di meglio quindi che organizzare i giochi in acqua. Se nella vostra realtà esiste un centro dotato di piccole piscine con basso livello (l’acqua in questi casi è solo il pretesto per rinfrescarsi e giocare con creatività), portatelo anche al fine di socializzare con altri bambini. In molte città esistono infatti piscinette, in zone ombreggiate, volute per i bambini, circuiti d’acqua studiati appositamente per il gioco non per il nuoto. Con questa opportunità il bambino potrà divertirsi spruzzando l’acqua in piccoli combattimenti divertenti (inutile impedire a loro questa attività spesso liberatoria e basata su codici di conoscenza diversa da quelli degli adulti, senza ipocrisie e retoriche ma solamente sull’istinto del gioco come abbattitore di barriere individuali).

In acqua il bambino potrà giocare con animaletti di gomma galleggianti, dinosauri, perché no, proprio animali acquatici (nei negozi specializzati si trovano buste all’interno delle quali sono comuni cetacei, balene, foche, trichechi, orche etc.). Un’occasione d’oro per insegnare loro anche il rispetto e la tutela degli animali. Un’altra idea interessante da fare insieme potrebbe essere poi quella di fare delle bolle di sapone casalinghe, insomma un universo dove solo la fantasia potrà essere un limite. Durante il gioco, magari con altre mamme, organizzate una merenda collettiva: non dimenticate mai che estate è sinonimo di socializzazione anche nel gioco, l’occasione d’oro che il clima in questi mesi ci porge per uscire non solo all’aperto, ma uscire dal nostro guscio, genitori e bambini.