Giornata dedicata a Dante Alighieri: i palinsesti televisivi

·2 minuto per la lettura
Dantedì tv
Dantedì tv

Giovedì 25 marzo è Dantedì, ovvero la giornata dedicata a Dante Alighieri. A 700 anni dalla sua morte, i palinsesti televisivi modificano un po’ la loro programmazione per ricordare il sommo poeta. Cosa vedremo in televisione per questa importante ricorrenza?

Dantedì in tv

Il Dantedì, celebrato il 25 marzo 2021, è il giorno in cui si rende omaggio a Dante Alighieri. La programmazione tv, a 700 anni dalla morte del sommo poeta, cambia e gli dedica approfondimenti e documentari. Alle 19:15, in diretta dal Salone dei Corazzieri al Quirinale, c’è la Celebrazione dell’Anno Dantesco, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro della Cultura Dario Franceschini. Per l’importante occasione, Roberto Benigni legge un Canto della Divina Commedia accompagnato dal gruppo di musica antica Al Qantarah e, in prima serata su Rai3, va in onda con Il Quinto dell’Inferno.

Tutti i programmi del servizio pubblico dedicano a Dante Alighieri uno spazio: da Oggi è un altro giorno di Serena Bortone a Detto Fatto, passando per Anni 20, Passato e Presente e Geo. Su Rai1, in seconda serata, c’è il documentario Dante e il potere, a cura del professor Alessandro Barbero in una location meravigliosa: il Complesso monumentale di Santa Croce, a Firenze.

Su Rai5, in prima serata, va in onda Visioni con gli interventi di Franco Ricordi e Nicola Lagioia. In seconda serata, invece, va in scena la lettura integrale della Divina Commedia fatta da Lucilla Giagnoni nei suoi Vespri Danteschi. Vittorio Gassman, con la replica di Gassman incontra Dante, va in onda su Rai Storia. Su Rai Scuola, invece, ci sono le 11 lezioni di Enciclopedia infinita. Dante e la Divina Commedia (alle 11 e in replica alle 15, alle 19, alle 23 e alle 3) realizzata dalla Società Dante Alighieri. Su Rai Gulp e RaiPlay c’è uno spazio magico dedicato ai più piccoli: La Banda dei FuoriClasse con Mario Acampa e la professoressa Mariangela De Luca.