Gli astronomi hanno stabilito quanti anni ha l'Universo

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Photo by Guillermo Ferla on Unsplash
Photo credit: Photo by Guillermo Ferla on Unsplash

From Esquire

La controversia è antica come il mondo (ah ah): quanti anni ha l'Universo. Un nuovo studio pare offrire una risposta definitiva, tanto più convincente perché si tratta di una conferma di quella che era già prima l'ipotesi più accreditata.

L'universo ha (quasi) 14 miliardi di anni. Per la precisione il risultato dello studio è che ha 13,77 miliardi di anni, con un margine di errore di 40 milioni di anni in più o in meno.

La controversia è anche avvincente: nel 2019 infatti uno studio aveva messo in discussione la stima fin lì ritenuta più autorevole, quella della Planck Collaboration, un gruppo di scienziati che ha lavorato con la missione Planck dell'Agenzia spaziale europea. Secondo il nuovo studio l'universo sarebbe stato centinaia di milioni di anni più giovane della stima Planck.

Adesso per regolare i conti un team internazionale di astronomi sotto la guida dalla Cornell University ha utilizzato i dati dell'Atacama Cosmology Telescope (ACT) e la "geometria cosmica" per porre fine al dibattito. La loro stima di (circa) 13,77 miliardi di anni corrisponde all'incirca alla buona vecchia ipotesi della Planck Collaboration.

"Abbiamo una risposta, Planck e ACT concordano", dice l'italianissimo astronomo Simone Aiola, ricercatore presso il Flatiron Institute di New York e autore di uno dei due nuovi articoli che descrivono questi risultati

Determinando l'età dell'universo, i ricercatori sono stati anche in grado di stimare la velocità con cui l'universo si sta espandendo: la famosa costante di Hubble. ACT ha calcolato una costante di Hubble di 67,6 chilometri al secondo per megaparsec. In altre parole (più semplici), hanno scoperto che un oggetto a 1 megaparsec (o circa 3,26 milioni di anni luce) dalla Terra si allontana dalla Terra a 67,6 km/s.