Gran Sasso, tre vittime in poche ore

Italy, Abruzzo, Gran Sasso e Monti della Laga, Hikers on Campo Imperatore plateau in winter

E’ salito al tre il numero della vittime sul Gran Sasso, sul versante teramano.

Questa mattina, dopo ore di ricerca, è stato ritrovato senza vita il corpo dell'escursionista dispersa da ieri pomeriggio, dopo che i familiari avevano lanciato l'allarme al 118 per il suo mancato rientro. Le intenzioni della donna erano di salire in vetta a Corno Grande, ma probabilmente un distaccamento nevoso ne ha causato la morte.

L'elicottero del 118, dalla base di Preturo (Aq) e in volo da questa mattina all'alba, ha avvistato il corpo nel Vallone dei Ginepri, a circa 2500 metri e sta provvedendo al recupero. La salma verrà trasportata dall'elicottero del 118 all'obitorio dell'ospedale di Teramo.

Poche ore dopo, a morire sono stati due alpinisti che facevano parte di una cordata di tre persone. I due, secondo quanto riportato da Ansa, sarebbero scivolati sulla neve finendo a valle.

Il terzo, illeso, ha chiamato il 112. Le operazioni di recupero dei due alpinisti, che avevano pernottato al rifugio Franchetti, sono ancora in corso.