Grave lutto per l'ex Juve Furino: "Ho contagiato mia moglie e ora è morta"

·1 minuto per la lettura
Giuseppe Furino con Beniamino Vignola (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
Giuseppe Furino con Beniamino Vignola (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

"Ho portato a casa il Covid e mia moglie è morta". L'ex calciatore della Juventus, Beppe Furino, ancora non si capacita di quello che è accaduto alla sua famiglia. Poco più di una settimana fa sua moglie Irene Vercellini, di 74 anni, la donna che gli è rimasta accanto per tutta la vita, si è spenta all'ospedale di Chieri, in provincia di Torino. E lui adesso è distrutto dal dolore.

LEGGI ANCHE: Furino: "Ho passato il virus a mia moglie: è morta, avrò sempre sensi di colpa"

Una sofferenza che è resa più acuta dal sospetto di essere stato proprio lui a infettarla. "Purtroppo credo di avere fatto da untore, portando a casa il virus", ha raccontato Furino in una intervista a cuore aperto, senza nascondere il senso di colpa che forse non lo lascerà mai.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, deceduto il noto fotografo delle star

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid, Venditti: ho fatto AstraZeneca, vaccino proletario

"Sono davvero frastornato, è accaduto tutto troppo in fretta. Ci ha preso tutti, in famiglia", ha continuato l'ex calciatore bianconero, "mentre noi guarivamo, lei cominciava ad avere seri problemi di saturazione. Da quando è stata ricoverata non l'ho più vista. Non dimenticherò mai questo dolore tremendo".

LEGGI ANCHE: Covid, morto il padre del comico Vito: "Ciao Papà"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Vaccini Covid, Curcio: siamo in guerra e servono norme da guerra