Green pass obbligatorio, Andreoni: "No a deroghe o rinvii"

·1 minuto per la lettura

Sul Green pass Italia obbligatorio sul lavoro "si deve andare avanti, senza deroghe o rinvii". Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit). "Non è possibile che il 20% dei lavoratori che non si è vaccinato metta a rischio l'80% che invece si è immunizzato", aggiunge.

"L'Italia ha fatto una scelta coraggiosa che sta pagando - ricorda l'infettivologo - stiamo messi meglio di altri paesi europei, l'alterntiva al Green pass è l'obbligo vaccinale ma mi pare che oggi tutte le polemiche siano sui tamponi e i test che, sinceramente, sono un problema pratico che si può risolvere decidendo di vaccinarsi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli