Guendalina Tavassi, incredibile rivelazione: ‘Sono scappata dalla sala operatoria prima dell’aborto’


Guendalina Tavassi ha raccontato che da giovanissima, a 18 anni, stava per abortire. Non sarebbe diventata madre della figlia Gaia, oggi maggiorenne. Ma all’ultimo minuto, mentre era già in sala operatoria, decise di fuggire. Suo padre avrebbe voluto che non avesse una figlia così presto.
Ospite di Verissimo la 36enne ha affermato: “Sono scappata il giorno dell'aborto”. “Mio padre voleva farmi interrompere la gravidanza ma sono scappata dalla sala operatoria, ero sola, facevo ancora il liceo, mi sono diplomata con il pancione e ho fatto gli esami di maturità con Gaia in braccio. Oggi ha 18 anni. Io ho bruciato tutte le tappe, a 12 anni pretendevo di uscire e tornare la mattina dopo, avere avuto una figlia così giovane mi ha responsabilizzata e mi ha salvato la vita”, ha aggiunto.
Sulla fine del matrimonio con Umberto D’Aponte, padre dei suoi figli più piccoli Chloe e Salvatore, ha poi affermato: “Separarmi dai padri dei miei figli l'ho visto come un fallimento”.
Sui bambini di 9 e 6 anni ha aggiunto: “Con loro oggi ho un rapporto quasi morboso, un amore morboso, li ho allattati fini ai tre anni, quando erano già grandi, ma volevo dare loro tutto il mio amore e un senso di famiglia che io non ho mai avuto”.