Guerra Ucraina, psicologi: "Paura nucleare alimenta malessere"

(Adnkronos) - "Il timore della guerra nucleare si somma a quella dell'emergenza climatica, che già l'Oms in un report ha indicato come avere un impatto sulla salute mentale. Alcune indagini realizzate in Europa dimostrano che la guerra in Ucraina e il pericolo di una escalation nucleare aumentano il malessere psicologico e i disturbi d'ansia nella popolazione". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine degli psicologi (Cnop), intervenendo sull'effetto delle minacce dell'uso di un'arma nucleare nel conflitto Russia-Ucraina.

"Io credo - spiega Lazzari - che vadano evitati due atteggiamenti estremi: il senso di onnipotenza, che con la tecnologia e la realtà virtuale viene sempre più estremizzato, e poi quello di impotenza, perché non deve esserci una comunità rassegnata al rischio di una guerra nucleare. Ognuno di noi - suggerisce il presidente degli psicologi - può fare la differenza rispetto a una situazione di questo genere aiutando il senso di responsabilità collettivo. Tutti, come umanità, dobbiamo impedire che si superi la soglia e si arrivi a un attacco nucleare".