Guida al migliore correttore per le occhiaie per capire il colore più adatto al tuo incarnato

Di Francesca Scrimizzi
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Nel 2019 potevamo dare la colpa a feste fino all'alba, hangover o weekend indimenticabili mentre guardando in faccia il 2020 i motivi delle nostre occhiaie sono ben più tristi: carenza di sonno dovuto all'ansia, eccessivo consumo di caffeina, dieta sregolata a base di comfort food piuttosto pesanti e sedentarietà. Correre ai ripari è d'obbligo, magari partendo da fitness e alimentazione corretta arrivando fino alla scelta del migliore correttore in grado di nascondere le occhiaie bluastre che circondano il nostro sguardo. Sì perché gli impacchi defaticanti, i patch occhi che conserviamo gelosamente in frigo e il rullo di giada agiscono sull'aspetto dell'occhiaia e portano risultati a lungo termine ma ci sono occasioni in cui in dieci secondi hai bisogno di nascondere le borse sotto agli occhi. Ed è proprio qui che entrano in gioco loro...

Come scegliere il migliore correttore

Quale tonalità fa per me? Meglio applicarlo sotto o sopra al fondotinta? Sono tante le domande che ci facciamo prima di scegliere un correttore ma partiamo dalle fondamenta, trattando della texture. É importante infatti sceglierne una non troppo secca che rischia di essere visibile tra le naturali pieghette degli occhi, preferendone una in crema o liquida da fissare con la cipria specifica e una velina proprio come faresti con i rossetti. E se sulla scelta della nuance siamo tutte d'accordo, consigliando una o due gradazioni inferiori rispetto al fondotinta, sull'applicazione ci sono invece pareri discordanti, con blocchi di appassionate di makeup che lo applicano sotto il fondotinta e le aficionados che sostengono il contrario. La verità è che entrambe hanno ragione, dipende solo dalla coprenza che desideri! Se hai occhiaie poco visibili e vuoi solo illuminare il contorno occhi utilizzalo come primo step, mentre se i segni della stanchezza sono molto evidenti procedi con il fondotinta e poi con il correttore, senza prima però aver passato un velo di prodotto correttivo per un'azione d'urto... 👇

I prodotti correttivi colorati, come scegliere quello giusto per noi

Arancio, giallo, rosa, verde sono i più famosi toni dei correttori correttivi che agiscono sulla gradazione dell'occhiaia e la rendono molto meno visibile rispetto al classico prodotto, facendo leva sul metodo della neutralizzazione dei colori. Il dubbio di tutte è pero come scegliere quello che fa al caso nostro e qui abbiamo le soluzioni alle tue domande:

  • correttore giallo: ideale per coprire le discromie violacee e le borse bluastre con capillari visibili.

  • correttore verde: neutralizza i rossori e gli stati infiammatori dai toni accesi.

  • correttore arancione: ideale per tutte le occhiaie gonfie che tendono ai toni violacei o blu.

  • correttore rosa: ideale per le pelli molto pallide, contrasta i segni della stanchezza poco evidenti e le occhiaie grigiaste.

Come applicarlo? Scegli quello che risponde alle tue esigenze e stendilo prima del normale correttore, con un pennello o picchiettando con le dita. In aggiunta puoi anche scegliere un prodotto ricco di ingredienti attivi, come la caffeina ad esempio o una formula idratante, che funziona anche da trattamento skincare andando a risvegliare lo sguardo.

I migliori correttori da avere in un click