Harry Styles si prende una pausa dal cinema: «Hollywood può attendere»

Harry Styles mette in stand-by la sua carriera da attore.

Il cantante ha debuttato sul grande schermo nel 2017 in «Dunkirk» di Christopher Nolan, per poi effettuare un cameo nei panni di Eros/Starfox in «Eternals».

Presto Harry tornerà in sala con «Don't Worry Darling», diretto dalla fidanzata Olivia Wilde, e «My Policeman». Tuttavia il 28enne ha ammesso di volersi concedere una pausa dai set cinematografici, per dedicarsi maggiormente alla musica.

«Credo che non girerò un altro film in un futuro prossimo», ha detto la star. «Penso arriverà il momento in cui lo vorrò nuovamente. Quando fai musica, succede qualcosa. È davvero creativo e alimenta alcune cose. Gran parte della recitazione, invece, consiste nel non fare nulla, nell’attesa. Se poi questa è la parte peggiore, allora è un buon lavoro. Ma non trovo che quella parte sia così appagante».

Harry effettua un paragone tra il palco e il set: sul primo viene osannato e acclamato dal pubblico, nel secondo invece non riceve alcun tipo di “validazione”.

«Nella musica, c’è una risposta immediata a ciò che fai. Finisci una canzone e il pubblico applaude», ha spiegato. «Nei film, c’è qualcuno che dice “cut” e magari ti aspetti che qualcuno inizi ad applaudire. Ma non è così. Chiaramente ognuno torna a svolgere il proprio lavoro».

Harry intanto è al lavoro su nuova musica. «Scrivo sempre. Penso che sia entusiasmante per tutti noi ed è strano perché abbiamo appena rilasciato un album».

La popstar ha pubblicato il suo terzo album in studio «Harry’s House» a maggio.