Hello Måneskin! Il testo di Vent'anni ha un nuovo potente significato per la Generazione Z

Di Redazione
·3 minuto per la lettura
Photo credit: OLIVIERO TOSCANI
Photo credit: OLIVIERO TOSCANI

From Cosmopolitan

E finalmente dopo due anni, i Måneskin tornano con un nuovo singolo, Vent'anni, il cui significato del testo è un inno della generazione Z contro qualsiasi forma di odio. Il nuovo disco è una bellissima ballata rock (uscita il 30 ottobre 2020). Damiano, Victoria, Thomas e Ethan lo hanno cantato per la prima volta in pubblico ai Fori Imperiali. E il significato della canzone va oltre ogni confine proprio come deve essere chi ha vent'anni oggi.

Photo credit: maneskin
Photo credit: maneskin

Ma di che cosa parla la nuova canzone dei Måneskin Vent'anni? Ce lo racconta Damiano David, il cantante: «Ho scritto quello che io stesso avrei voluto sentirmi dire da qualcuno più adulto ora che ho vent’anni», ci ha detto. Nel testo c’è la rabbia, la voglia di fare, gli errori, ma soprattutto il timore di non riuscire a diventare nessuno quando si ha quell’età. «Noi vogliamo lasciare il segno, fare qualcosa che abbia un significato: per noi e per chi ci ascolta», ha aggiunto Thomas Raggi, il chitarrista.

Photo credit: maneskin
Photo credit: maneskin

La foto della campagna è stata scattata da Oliviero Toscani. Spiega Victoria De Angelis, la bassista: «Lui sa rappresentare il nostro ideale di libertà: la prima cosa che viene in mente guardando la foto è quella della sessualità, dell’amore senza pregiudizi. Noi siamo contro qualsiasi forma di odio, di pregiudizio, di esclusione. Siamo contro il razzismo, l'omofobia e la misoginia. Nella diversità, siamo tutti uguali».

Il significato del testo allora è chiaro: una lettera che Damiano scrive ai suoi coetani, ai ragazzi che hanno vent'anni come lui, o giù di lì, che la band, I Maneskin dedicano a chi morde la vita, ma in modo del tutto diverso dalle generazioni precedenti. Il testo si apre a una generazione cresciuta sui social, senza pregiudizi. Il significato è semplice e potente e le parole del testo non si possono confondere: siate quello che volete essere, senza hating, amate liberamente senza stereotipi e giudici, voi non ne avete.


Il testo di Vent'anni

e c'ho vent'anni

perciò non ti stupire se dal niente faccio drammi

ho paura di lasciare al mondo soltanto denaro

che il mio nome scompaia, tra quelli di tutti gli altri

ma c’ho solo vent’anni

e già chiedo perdono per gli sbagli che ho commesso

ma la strada è più dura quando stai puntando al cielo

quindi scegli le cose che sono davvero importanti

scegli amore o diamanti, demoni e santi

sarai pronto per lottare oppure andrai via

e darai la colpa agli altri o la colpa sarà tua

correrai diretto al sole oppure verso il buio

sarai pronto per lottare per cercare sempre la libertà

e andare un passo più avanti, essere sempre vero

spiegare cosa è il colore a chi vede bianco e nero

andare un passo più avanti essere sempre vero

e prometti domani a tutti parlerai di me

e anche se ho solo vent’anni dovrò correre

e c’ho vent’anni

e non mi frega un cazzo, c’ho zero da dimostrarvi

non sono come voi che date l’anima al denaro

dagli occhi di chi è puro siete solo dei codardi

e andare un passo più avanti, essere sempre vero

spiegare cosa è il colore a chi vede bianco e nero

andare un passo più avanti essere sempre vero

e prometti domani a tutti parlerai di me

e anche se ho solo vent’anni dovrò correre… per me

sarai pronto per lottare oppure andrai via

e darai la colpa agli altri o la colpa sarà tua

correrai diretto al sole oppure verso il buio

sarai pronto per lottare per cercare sempre la libertà

e c’hai vent’anni

ti sto scrivendo adesso prima che sia troppo tardi

e farà il male il dubbio di non essere nessuno

sarai qualcuno se resterai diverso dagli altri

ma c’hai solo vent’anni

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI