Herpes genitale: sintomi e cure naturali efficaci

Dolori mestruali

L’herpes è un’infezione abbastanza comune in entrambi i sessi, causata dal virus herpes simplex, che può colpire varie zone del nostro corpo, tra cui i genitali esterni, la regione anale, le superfici delle mucose e la pelle. I sintomi dell’herpes genitale includono vesciche, ulcere, dolore durante la minzione e anche perdite vaginali. Non esiste ancora una cura definitiva efficace per l’herpes, ma può essere trattato con farmaci e con efficienti rimedi casalinghi.

Herpes genitale: cure naturali efficaci

Impacchi freddi: molto utili sono gli impacchi freddi, che aiutano la guarigione e a ridurre il gonfiore. Basta applicare del ghiaccio all’interno di un panno pulito e morbido sulla zona interessata. Ripetere, se necessario, ogni quattro ore. Pasta di bicarbonato di sodio

L’applicazione di pasta di bicarbonato di sodio può aiutare a seccare le lesioni e alleviare il prurito. Per fare questo, bisogna immergere un batuffolo di cotone bagnato in una piccola quantità di bicarbonato di sodio puro e tamponarlo sulla piaghetta.

Pasta di amido di mais: la pasta di amido di mais svolge un’azione simile a quella del bicarbonato di sodio. Questa, infatti, aiuta a seccare le lesioni e alleviare il prurito che producono. Basta immergere un batuffolo di cotone bagnato in una piccola quantità di amido di mais e applicarlo sulla zona interessata. I risultati saranno sorprendenti.

Aglio per uso topico: già le nostre nonne lo sapevano, ma ricerche recenti suggeriscono che l’aglio ha proprietà antivirali contro i vari tipi di herpes, tra cui quello genitale. Basta schiacciare uno spicchio d’aglio fresco e mescolarlo con dell’olio d’oliva e diluirlo. Si può applicare questa miscela su una piaga fino a tre volte al giorno.

Aceto di mele per uso topico: l’aceto di mele è noto sia per le sue proprietà antinfiammatorie, sia per quelle antivirali. Per ottenere benefici da questo prezioso ingrediente, bisogna diluirlo con acqua calda e applicarlo sulla zona interessata.

I benefici di una buona dieta

Mangiare alcuni cibi ed evitare determinati ingredienti può rafforzare il sistema immunitario e, a sua volta, aiutare il corpo a combattere il virus dell’herpes. Prove scientifiche suggeriscono fortemente che, cambiando la dieta, si può aiutare il nostro corpo a prevenire le epidemie.

Verdure ricche di antiossidanti: mangiare verdure ricche di antiossidanti può rafforzare il sistema immunitario e a ridurre in tempi rapidi gli effetti dell’infiammazione. Il cavolfiore, gli spinaci, il cavolo e i pomodori sono ricchi di antiossidanti. Contengono anche più lisina, un aminoacidico che svolge un ruolo determinante nella guarigione dell’herpes.

Acidi grassi omega-3: gli acidi grassi Omega-3 possono essere utilizzati per aiutare il sistema immunitario a combattere le condizioni infiammatorie croniche. Il salmone, lo sgombro, i semi di lino e quelli di chia sono ricchi di questo tipo di acidi.

Proteine:
assumere un sano livello di proteine ​​è fondamentale per combattere il virus dell’herpes e altri agenti patogeni. Occorre quindi seguire una dieta, che contenga il giusto apporto di proteine ​​e che contenga pochi grassi saturi.

Vitamina C:
i ricercatori hanno dimostrato che la vitamina C accelera efficacemente la guarigione dei focolai di herpes. Può anche aiutare a prolungare il tempo tra un herpes e l’altro (dato che si può ripetere più volte nell’arco della vita di un singolo individuo). I frutti e le verdure come i peperoni, le arance e le fragole sono ricchi di vitamina C. Anche il mango e la papaia contengono questa vitamina, senza aggiungere lisina alla dieta.

Zinco:
lo zinco può ridurre la frequenza dei focolai di herpes e mangiando germe di grano, ceci, agnello e maiale si aiuta il corpo a guarire tale fastidioso problema.

Complesso di vitamina B:
le vitamine del gruppo B possono aumentare la risposta immunitaria e quindi aiutano il corpo a combattere il virus dell’herpes. Sono diversi i cibi che contengono vitamina B, tra cui i fagiolini, le uova, gli spinaci e i broccoli.