Hey love, noi te lo diciamo subito: essere single a Natale non deve farti sentire uno schifo

Di Veronica Mazza
·5 minuto per la lettura
Photo credit: Photo by Rodolfo Marques on Unsplash
Photo credit: Photo by Rodolfo Marques on Unsplash

From Cosmopolitan

Crediamo fermamente che si può essere single e felici. Ma sappiamo anche che ci sono alcuni periodi dell'anno, come il Natale, in cui si tende a fare di più l'equazione singletutine=solitudine. Anche se di solito sei orgogliosa della tua indipendenza e della tua libertà, è normale durante le feste vacillare, perché è facile interiorizzare questo messaggio. Ancora di più questo Natale, all’insegna del lockdown e del distanziamento sociale, dove molte di noi saranno anche lontane dai propri cari. E poi diciamolo, quest'anno non ci sono state neanche tante occasioni per flirtare e fare nuove conoscenze, se non sulle app di dating. Tutti questi fattori possono darti una visione errata di te e farti credere che non avere un partner vuol dire essere sfigata. Non cadere in questo cliché: essere single durante le feste non deve farti sentire uno schifo. Anzi può essere un’occasione per aumentare il tuo self comfort e aiutarti a capire meglio che tipo di relazione vuoi e che partner stai cercando. Oppure semplicemente che stai bene così, con il cuore libero e felicemente single!

Perché essere single non è un problema, anzi

Stare in coppia non è una garanzia di felicità, eppure ancora ci sono tanti stereotipi che ruotano attorno a una ragazza che non ha un partner accanto. Una sorta di stigma sociale, che a tratti pare ancora duro a morire. Tra i tanti pregiudizi, c’è quello che avere una relazione è necessario in qualche modo, perché l’altr* ti completa e ti migliora. Certo, il partner giusto può aiutarti a vedere delle parti di te che puoi perfezionare, darti dei suggerimenti, spronarti. Ma il lavoro resta a te, partendo dalla presa d’atto che tu sei perfettamente dotata così come sei. Unica e speciale, capace di essere felice a prescindere dall’altr*. Vedersi così è il primo step per amarti ed essere amata per la tua vera essenza, per non avere rapporti malati di dipendenza, ma relazioni sane dove non perdi mai di vista te stessa. Apprezzarti, stare bene con te è la strada migliore per vivere felice senza stare in perenne attesa che arrivi qualcun* che ti cambierà in meglio la vita (lo puoi fare solo tu, cara mia). E inoltre è anche la via più veloce per amare bene, con rispetto ed equilibrio, quando incontrerai la persona che fa al caso tuo. Quindi sfrutta ogni momento per celebrarti e per costruire una bella relazione con te stessa, usando anche queste feste natalizie per goderti il tuo “me time”. Se ti servono spunti, ecco qualche dritta utile per essere orgogliosa e felice della singletudine.

Ecco come sentirti “single & proud” questo Natale

Sei super amabile

Per apprezzare la tua singletudine, devi imparare a liberarti dei pensieri tossici. E la prima cosa da fare è ricordarti che essere single non significa che non sei in alcun modo amabile. Invece ti meriti proprio tutto l’amore del mondo. Sai qual è il modo per iniziare a sentirlo nel profondo? Amare te stessa. Perché per sentirti più appagata è fondamentale essere autosufficiente. Quindi se questo Natale non c’è un partner a farti un regalo speciale, beh questa è l’occasione per donarti quel paio di scarpe che punti da mesi. Oppure quel fantastico anello, da indossare sempre per ricordarti quanto ti vuoi bene.

Diventa la migliore amica di te stessa

Alle tue BFF dai sempre i consigli giusti e saggi, poi quando si tratta di te fai fatica a metterli in pratica. E spesso invece di capirti sul serio, diventi il giudice più impietoso di te stessa. Anche basta, no? Fai amicizia con te, iniziando ad avere un self talk rispettoso e pieno di empatia. Un modo divertente per farlo? Parla con te stessa allo specchio, avendo lo stesso dialogo che hai con le tue amiche. Oltre alle tante telefonate di Buon Natale, nella lista infila anche questa chiacchierata con te cuore a cuore. Spiega, dialoga e incoraggia. Sì, una vera e propria conversazione, come faresti con la tua best friend. Così sarà più facile ascoltarti e darti credito.

Trova appagamento nella tua vita

Ok niente storia d’amore, ma chissà quante altre cose meravigliose ci sono nelle tue giornate. Invece di guardare quello che non va, punta il riflettore sulle cose belle che ci sono, dagli amici alla famiglia, fino al lavoro e alle tue passioni. Individua ciò che ti fa sentire soddisfatta e nutrilo di energie e di gratitudine. Prova ogni giorno a celebrare le parti di te che ami di più: Natale è il momento giusto per prenderti il tuo tempo e e fare quello che per tutto l’anno non sei riuscita a fare. Metti su la tua Christmas playlist preferita e fai quello che vuoi: canta, balla, dipingi, sistema i cassetti, leggi, studia… Solo tu puoi sapere quello che a fine giornata ti fa sentire veramente soddisfatta di te! È questo il più bel dono che puoi farti questo Natale.

Coltiva le tue altre relazioni

Oltre a quelle sentimentali, nella tua vita ci sono tanti tipi di rapporti e Natale è l’occasione migliore per sentire quanto sono importanti. Amici, genitori, ma anche i colleghi di lavoro e tanti buoni conoscenti: se ci pensi sono tante le persone che arricchiscono e che rendono speciali le tue giornate. Anche se durante queste feste la maggior parte è lontana, non rinunciare ai vostri riti natalizi. Niente aperitivo live con le amiche per farsi gli auguri? Puoi organizzare un party in video call per reinventare le vostre tradizioni e non perderle, continuando comunque a sentirvi vicine. Oppure puoi fare una bella telefonata, bypassando messaggi e chat, e dedicarvi del tempo per chiacchiere e tirare fuori la vostra intimità emotiva. Se impari a vedere quanto contano tutte queste relazioni e a non darle per scontate, saranno un fantastico specchio per capire quanto sei amata e stimata. Questo ti aiuta anche a vedere la tua prossima storia d’amore, se ne vuoi una, come un bonus aggiuntivo per la tua vita, non come ingrediente fondamentale che ti manca per essere felice.