Hilary Duff fa causa ad un’azienda di prodotti femminili

·1 minuto per la lettura

Hilary Duff ha intentato una causa contro un'importante azienda di prodotti per l'igiene femminile e prodotti naturali per l’infanzia per mancati pagamenti.

Secondo i documenti legali, ottenuti dal The Blast, l’attrice e cantante è passata alle vie legali per un accordo non rispettato da Naturalena per la promozione dei prodotti Veeda e Happy Little Campers.

L’ex star di «Lizzie McGuire» ha accusato l’azienda di non averle corrisposto la cifra pattuita prima dell’inizio delle sponsorizzazioni.

La 33enne, madre di tre figli, ha preferito non svelare l’ammontare della retribuzione prevista.

A quanto pare i legali di Naturalena stanno cercando di sfruttare una clausola sulle “circostanze imprevedibili” tirando in ballo la pandemia da Covid-19, che ha creato un grosso danno all’azienda.

«Non è altro che un tentativo in malafede di sfruttare la pandemia per eludere i loro chiari obblighi contrattuali», si legge nella causa. «Hanno continuato a produrre e vendere i loro prodotti e ad utilizzare consapevolmente e intenzionalmente il nome, le sembianze e i servizi correlati alla sig.ra Duff».

Qualche tempo fa Hilary ha lanciato con lo stesso brand un pannolino naturale “amico della terra” e una linea di prodotti per l’igiene femminile.

La partnership tra le due parti andava avanti dal 2019.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli