"Ho il covid. Non andate in ristoranti e luoghi affollati". Nina Zilli attaccata dagli hater

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Getty Images)
(Photo: Getty Images)

“Molto probabilmente l’ho preso ad una cena. Tutto il ristorante era senza mascherina, per mangiare. Vi consiglio di non andare al ristorante, di non stare più in luoghi chiusi affollati. Ho fatto di tutto per non prenderlo, ve lo giuro. Eppure va oltre il nostro controllo”. Con queste parole in una serie di storie apparse sul suo profilo Instagram, Nina Zilli raccontava di essere risultata positiva al covid. Il messaggio è diventato bersaglio degli utenti dei social, che l’hanno attaccata pesantemente, giudicando inappropriato il suo invito a limitare la vita sociale. Lei ha risposto agli attacchi sulla Stampa:

“Il problema è che avendo scritto che ho preso il Covid dentro un ristorante sono stata subissata di commenti ‘non proprio gentili’ sulla mia persona e sul mio modo di reagire. Soprattutto secondo molti non avrei dovuto incolpare i ristoranti e i ristoratori per la diffusione della malattia. Io non ho mai incolpato nessuno. La mia intenzione era ed è quella di tutelare le fasce più fragili e sensibilizzare coloro che frequentano luoghi pubblici. Non ho tenuto comportamenti inappropriati, non sono andata in bar o a feste in mezzo alla gente senza protezioni. Sono sempre stata super attenta. Eppure il Covid mi ha colpita ma non affondata”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.