Ho provato a fare cappuccino mettendo il latte nella moka invece dell'acqua: genio o epic fail?

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Harris Vo on Unsplash
Photo credit: Harris Vo on Unsplash

È un piovoso pomeriggio di primavera quando per la prima volta mi imbatto nell'ultimo video virale dedicato all'how to make coffee. Parallelamente alla nascita di TikTok le challenge dedicate a sempre nuovi modi di fare il caffè si sono diffusi alla velocità della luce: da quello montato con zucchero e santa pazienza fino al cappuccino al contrario, le ricette sono per tutti i gusti +1 e ovviamente il 2021 non poteva esimersi dal partorire un nuovo trend in tema di beverage alla caffeina.

Questa volta si tratta di unire l'espresso alla vecchia maniera alla golosità del cappuccino il tutto in un colpo solo: come? Sostituendo il latte all'acqua all'interno della moka. Dopo aver visto una serie disparata di tutorial su Instagram e TikTok, io e la mia coinquilina abbiamo deciso di provarci (in nome della scienza sia chiaro) più che altro per dissipare il primo dei dubbi: ma il latte passa dagli ugelli della moka? Ebbene sì, funziona.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Per prima cosa ci siamo procurate una moka da una persona (onde evitare sprechi nel caso il risultato fosse stato meschino), abbiamo versato sul fondo del latte scremato e senza lattosio (non per scelta culinaria ma per carenza di scorte in frigo) e abbiamo riempito la parte superiore con caffè macinato. Mentre osservavamo dubbiose la moka abbiamo riconosciuto il classico gorgoglio et voilà il cappuccino nella moka era pronto. Il risultato è una tazzina color Baileys, della stessa densità lattosa. Il sapore è del tutto particolare, come se una bustina di caffè fosse stata messa in infusione dentro una ciotola di latte per molte molte ore.

I pareri sono stati discordanti, qualcuno ha gridato al genio, qualcun altro all'americanata perché "loro il caffè vero non lo sanno fare" direbbe mia nonna. Io personalmente non so ancora come esprimermi. È diverso da un caffè macchiato e da un cappuccino o meglio è simile a entrambi ma decisamente più intenso, è un viaggio verso l'ignoto culinario in bilico tra il piacevole e il disastroso.

L'unica vera controindicazione è riportata da alcuni siti internet che avvertono di "NON PROVARE A FARLO A CASA" perché la moka non è progettata per ospitare latte o qualsiasi liquido che non sia acqua e perciò potrebbe reagire malamente all'intrusione, otturandosi e persino esplodendo. Non sapremo mai se il disclaimer recita il vero o meno anche perché quando ci abbiamo provato noi, per fortuna o iella, non avevamo ancora letto l'avvertenza.

Photo credit: Eric Barbeau on Unsplash
Photo credit: Eric Barbeau on Unsplash