Hugh Laurie in tv con la miniserie tratta da un giallo di Agatha Christie

·1 minuto per la lettura

Hugh Laurie scriverà, dirigerà e produrrà l’adattamento del romanzo di Agatha Christie “Perché non l'hanno chiesto a Evans?”.

La miniserie, che si svilupperà in tre puntate, verrà prodotta per conto di BritBox, servizio di contenuti online che appartiene a BBC e ITV plc.

Diventato celebre in tutto il mondo grazie al ruolo protagonista nella serie tv “Dr. House - Medical Division”, l'attore è da sempre un fan dei romanzi gialli della scrittrice, compreso quello del 1934 al quale si ispirerà la serie e uscito in Italia anche con il titolo “Ritratto di ignota”.

La trama non vedrà però presenti i classici investigatori creati da Christie, come Hercule Poirot, Miss Marple o Parker Pyne.

Al contrario la vicenda ruota attorno a due persone qualunque, coinvolte loro malgrado nel mistero di un uomo morto con una fotografia di una donna in tasca che pronuncia le parole omonime al titolo del romanzo.

«I peli sulla parte posteriore del collo sono rimasti dritti da quando per la prima volta sono stato colpito dalla bellezza e dalla precisione di questo mystery. Col passare del tempo mi sono innamorato sempre più dei suoi personaggi. Sono immensamente onorato per la possibilità che ho di raccontare la loro storia in forma televisiva. Sul set indosserò l'abito elegante e spenderò tutto me stesso».

“Perché non l'hanno chiesto a Evans?” sarà presentato in anteprima nel 2022.