I gatti ricordano i nomi di altri animali che vivono in casa (e anche quello del padrone)

close-up of two cats, the female one hugging and kissing the ginger tomcat, both ot them lying on a couch with blanket and cushions
I gatti ricordano i nomi di altri animali che vivono in casa (e anche quello del padrone)

Getty Images

Che i gatti siano attenti osservatori, dotati di capacità di cogliere nell'ambiente circostante stimoli continui è un fatto ormai noto che smentisce ogni stereotipo legato all'indipendenza e pigrizia dei felini. Non è tutto qui. Se allenati a condividere spazi domestici i gatti imparerebbero a conoscersi o meglio riconoscersi, a partire dal nome. E' quanto emerge da un nuovo studio, uscito su Scientific Reports, e condotto dall'Università di Kyoto secondo cui felini che vivono insieme ad altri pets riuscirebbero non solo a imparare il proprio nome ma anche quello dell'amico fidato che vive nella stessa casa che si tratti di animale o umano.

VIDEO - I gatti più strani al mondo

L'esperimento ha analizzato le reazioni di gatti di fronte a immagini: i felini che vivono in casa o in comunità a cui sono state mostrate foto di gatti e in contemporanea impulsi sonori con i rispettivi nomi riuscivano a distinguere se il match tra l'immagine e la denominazione fosse corretta. Il tempo impiegato a guardare un'immagine sconosciuta o con una denominazione sbagliata era maggiore e questo spiegherebbe il riconoscimento a colpo d'occhio. E' probabile che vivere in ambienti comuni- la ricerca ha analizzato anche esemplari che vivono nei cats café - rafforzi non solo legami ma meccanismi di apprendimento e identità comuni. In altre parole convivere aiuta alla memoria e sviluppa una forma di comunicazione.

"I gatti probabilmente imparano queste relazioni nome-faccia osservando le interazioni di terzi; un ruolo per il ricevimento diretto di ricompense o punizioni sembra altamente improbabile. La capacità di imparare i nomi degli altri implica una forma di apprendimento sociale" spiegano gli scienziati che hanno pubblicato la ricerca. Nonostante questo i meccanismi della memoria dei felini non sono del tutto noti. "E' ancora un punto interrogativo capire come i gatti ricordino" proseguono gli scienziati coinvolti nello studio.

In altre parole osservare attentamente ciò che succede in casa aiuta a creare connessioni seppure non del tutto note. Che sia l'incipit di altri studi sulla comunicazione uomo-animale e sulla capacità di ascolto dei felini? Quello che è certo è che i gatti non solo ci osservano ma ci ascoltano (e ascoltano quando pronunciamo i loro nomi).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli