Identità di genere: tutto ciò che dovete sapere

·3 minuto per la lettura
Identità di genere
Identità di genere

L’identità di genere è ricca di sfaccettature differenti. Potreste essere sorpresi di sapere che il sesso e il genere non sono la stessa cosa. Il sesso di una persona è biologicamente determinato da cromosomi sessuali, ormoni, organi riproduttivi interni e genitali. D’altra parte, il genere si riferisce al senso interno di una persona di essere maschio o femmina.

Il genere non è determinato solo dalla biologia, ma da una serie di fattori, tra cui ciò che la società considera comportamenti maschili e femminili e come gli attributi maschili e femminili si riflettono nei media e nella cultura. Le nostre famiglie, la nostra educazione e persino la nostra religione giocano un ruolo fondamentale.

Il più delle volte, l’identità di genere – se ci vediamo come maschio o femmina – è in linea con il nostro sesso. Questo riconoscimento comincia a cristallizzarsi già nel primo anno di vita, e i bambini possono di solito identificarsi come maschio o femmina già all’età di 2 o 3 anni. Tuttavia, nel periodo scolastico, iniziano a presentarsi i classici stereotipi di genere da affrontare.

Identità di genere: modelli di ruolo maschili e femminili

I bambini prestano molta attenzione agli uomini e alle donne della loro vita, sviluppando aspettative basate sulle osservazioni in tenera età. Tuttavia, i bambini assorbono le abitudini degli adulti con risultati alterni. Diane Ruble, professoressa di psicologia alla New York University, descrive un bambino la cui mamma beveva caffè e il papà tè. Il bambino pensava di aver capito le regole finché, con sua grande sorpresa, vide un uomo con una tazza di caffè.

La lezione? Ricordate che vostro figlio sta prendendo appunti: se volete che sappia che gli uomini possono cucinare o che le donne possono aggiustare le cose, mostrateglielo. Potreste anche spiegare come cambiano gli atteggiamenti. Per esempio, la popolarità degli orecchini per gli uomini e dei tatuaggi per le donne mostra come le aspettative sociali sul genere cambiano.

Identità di genere bambini
Identità di genere bambini

Se voi e il vostro partner avete ruoli abbastanza tradizionali in famiglia e volete incoraggiare vostro figlio ad avere una mentalità aperta sui ruoli di genere, siate creativi nel mostrare a vostro figlio altri modi di fare le cose. Cercate libri, programmi televisivi e film con uomini e donne in ruoli non tradizionali. Oppure indicategli un infermiere o un poliziotto donna e parlategli in modo positivo: “Probabilmente ha deciso di frequentare la scuola per infermieri perché gli piace prendersi cura delle persone” o “Sta proteggendo la nostra città dal crimine”.

Identificazione di genere: le “regole” dell’essere maschio o femmina

Quando i bambini sono in età prescolare, sanno che ci sono vestiti da ragazza e vestiti da ragazzo, e possono essere riluttanti ad attraversare le linee. Per esempio, le ragazze ricevono complimenti per i vestiti che indossano fin da piccole, quindi non c’è da meravigliarsi che possano insistere nell’indossare un vestito da principessa in campeggio. Anzi, talvolta possono essere perfino ossessionate dai vestiti costosi. Stanno semplicemente abbracciando la loro femminilità e anche cercando di adattarsi a tutte le altre ragazze intorno a loro.

Ruble dice che durante gli anni prescolari, i bambini tendono ad avere una visione piuttosto rigida di ciò che va bene per i ragazzi e ciò che va bene per le ragazze. Questo perché si sono identificati con un genere particolare, ed è importante per loro comportarsi in modo coerente con il gruppo.

Una volta che i bambini hanno 5 o 6 anni, dice Ruble, cominciano a rilassare i loro punti di vista stereotipati e riconoscono che entrambi i sessi possono fare la maggior parte delle cose.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli