Il 2020 è stato l'anno in cui si sono venduti più vibratori ever (e c'entra il lockdown)

Di Arianna Galati
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Marie Claire

Settimane di lockdown = giorni di piacere. Le vendite dei vibratori nel 2020 sono state altissime, a livelli mai raggiunti prima. Dildo di design o ecosostenibili, sex toys d'autore e vibratori per clitoride. La solitudine ha reso creativi? Anche e soprattutto con se stessi, certo, ma non è detto che i vibratori siano stati utilizzati da una persona singola per personale divertimento, anche le coppie più o meno ufficiali ne hanno approfittato. La ricerca di LELO, storico brand leader del settore pleasure toys, è chiarissima: continueremo ad acquistare molti sex toys per la nostra vita sessuale anche nel 2021 (e 2022, 2023...), con tendenze positive. Come sarà il sesso post Coronavirus nel 2021? Tre parole: rinascimento della masturbazione. Nuove espressioni personali si accompagnano a una tecnologia con una user experience incredibile, tra dispositivi wireless ricaricabili con comodità, a veri e propri oggetti di design piacevolissimi da usare. Ci si riappropria del corpo, privato di contatti fisici esterni, ripartendo da noi e aggiornando le informazioni di un piacere personale, esplorativo, senza limiti, costantemente in evoluzione.

Quali sono i sex toys più venduti del 2020 che vedono margine di sviluppo anche nei prossimi 12 mesi? Protagonista è, finalmente, un nome, un luogo, un dettaglio del nostro corpo il clitoride, il 2021 sarà l’anno in cui ci accorgeremo definitivamente di tutte le sue potenzialità? Il mercato dei vibratori per clitoride è in ampliamento, sempre più raffinato, attento alla giusta stimolazione delle infinite nervature: le ricerche sull'anatomia femminile, complice la nuova medicina, hanno portato alla realizzazione di vibratori clitoridei sempre più sensibili, delicati ma potenti, in grado di cambiare davvero il mercato cancellando chilometri di distanza. Le versioni 4.0 del sesso telefonico passano dai vibratori smart: il dating si concentra sul piacere, sfonda le realtà virtuali e sceglie app sempre più sofisticate e intuitive per guidare i toys da lontano in una sessione a due (a tre, a N, liberate la fantasia). Se oggi si fa meno sesso "analogico" rispetto agli anni passati, come fotografava uno studio sui millennials del 2017 della San Diego State University, cosa aspettarci dal sesso nel 2021? La qualità. Poco, ma fatto bene. Con un friend with benefits a discapito di una somma di tristi incontri che diventano aneddotica imbarazzante, nei casi migliori. O felicemente soli, senza pressioni di alcun tipo. E con vibratori online sempre più performanti.