Il (bi)colore capelli di Miranda Kerr lancia la tendenza colore più cool e originale dell'autunno

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Axelle/Bauer-Griffin - Getty Images
Photo credit: Axelle/Bauer-Griffin - Getty Images

From ELLE

Miranda Kerr è una che tiene molto alla sua bellezza. Non solo in quanto modella tra le più richieste e pagate al mondo (ve la ricordati sulle passerelle di Victoria's Secret?), ma in quanto fondatrice di un marchio di skincare naturale, Kora Organics, di cui è anche la miglior testimonial possibile. Una bellezza genuina che passa anche dai suoi capelli, grazie i quali ha lanciato un'autentica tendenza: quella dei capelli bicolore. Ma spieghiamo(la) meglio: da qualche tempo a questa parte, la top australiana sfoggia una lunga chioma castano dorato illuminata da due ciocche bionde laterali, che hanno finito per diventare il suo marchio di fabbrica. Un'idea capelli tutta da copiare, originale e di facile manutenzione, per stupire tutti e fare il pieno di stile. Abbiamo chiesto all'esperto qualche consiglio per imitarla al meglio questo autunno.

"Molto molto interessante questa tecnica di schiaritura usata su Miranda Kerr", commenta l'hairstylist Cristiano Filippini. "Siamo di fronte a una specie di color contouring che però si concentra sulla parte frontale della capigliatura, come era in voga nei primi Anni 90. La luce è molto evidente sul viso ma è un lavoro molto bello anche con i capelli posti dietro le orecchie: in questo modo si illuminano anche le lunghezze, il biondo si stabilisce su tutto il perimetro della capigliatura e le onde diventano molto più definite. Personalmente è una tecnica di colorazione che mi piace molto di più se asciugata mossa, liscia diventa troppo compatta e netta la differenza tra le due nuances", prosegue l'esperto. A chi consiglia le due mèches frontali come quelle del look di Miranda Kerr? "I colori così più chiari sui contorni del viso sono più indicati per visi lunghi, magri, ovali o con il mento sporgente perché aiutano ad allargare la figura. Non troppo consigliati su morfologie larghe o tonde, che ne uscirebbero enfatizzate". Tutto chiaro?

Cristiano Filippini, fondatore di [#1]HAIRLAB, hairstylist dal 1996: "Ho sempre puntato tutto sull'aggiornamento, le nuove tendenze e la consulenza alla cliente finale, basandomi sulla morfologia, l'incarnato e il rispetto del capello e della sua portabilità". Lo trovate anche su Instagram come @cri.filippini.