Il comodino che ci salva dalla connessione costante e assicura sonni tranquilli

Di Alessia Musillo
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk

From ELLE Decor

Si chiama Troost e va offline per farci dormire sonni tranquilli (e senza notifiche): è il comodino progettato dalla designer polacca Agata Nowak, che dispone di una tasca dove riporre lo smartphone e garantire agli occhi e alla mente di riposare dal Web prima di addormentarsi e al risveglio. Questo nuovo tocco magico, pugnale (bello) che ferisce l'onnipresenza su Internet, non è solo un bedside table in grado di staccarci dal mondo ma anche un arredo di design utile a trasformare la stanza dei sogni in uno spazio di decompressione che ci protegga dalla iperattività (mentale).

Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk

L'idea è arrivata proprio nel periodo pandemico e segna uno spartiacque che possa essere una linea di definizione sottile fra tutti gli stimoli che sappiamo di dover sopportare e quelli che costituiscono il "troppo" quotidiano. Così Troost, mobile contenitore multitasking, blocca segnali Wi-Fi e mobile - e non c'è 5G che tenga.

Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk

Chi avrebbe pensato mai che sarebbe stato un comodino a schiacciare il tasto off al posto nostro? Eppure, è così. In questo modo, con il cellulare isolato, il bedside table - arredo tradizionale della camera da letto - torna a reggere pensieri e pagine, penne e volumi che conciliano il sonno e ci aiutano a stare attaccati alla realtà. Bisogna saper staccare ogni tanto.

Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk
Photo credit: Ida Szewczyk

www.agatanowakdesign.com