Il cortometraggio è l'unico film italiano in concorso

·1 minuto per la lettura
una nuova prospettiva torino film festival
una nuova prospettiva torino film festival

Emanuela Ponzano, con il suo cortometraggio “Una nuova prospettiva” film italiano in concorso al Torino Film Festival. Ma di cosa parla?

Una nuova prospettiva al Torino Film Festival

Una nuova prospettiva è l’unico film italiano in concorso al Torino Film Festival nella nuova sezione competitiva Torino 38 Corti, della trentottesima edizione del famoso festival internazionale che si terrà per la prima volta in streaming – a causa della Pandemia da Coronavirus – dal 20 al 28 novembre. Ma di che cosa parla il cortometraggio della Ponzano?

Una nuova prospettiva è un cortometraggio che parla di un ragazzino che gioca in una foresta con alcuni amici. Questi troveranno una “bambina di diversa etnia che piange, delle persone in fila ammassate, dei poliziotti e guardie con dei cani e un muro alto di filo spinato. Dove ci troviamo? E quando?”. È questo ciò che si legge nel plot ufficiale del cortometraggio che vede sullo schermo il giovane talento ungherese Zoltan Cservak (Il figlio di Saul, Oscar nel 2016 come Miglior Film Straniero) e gli attori Donatella Finocchiaro e Ivan Franek. La regia e la sceneggiatura sono di Emanuela Ponzano che concorre, quindi, come Miglior Cortometraggio al Torino Film Festival. Ricordiamo, inoltre, che l’Italia è sempre più protagonista dei grandi premi internazionali, con Sophia Loren tra le favorite per la Migliore Attrice agli Oscar e i 25 film italiani in lizza per la candidatura a Miglior Film Straniero.