Il disastro di Chernobyl in 3 minuti

Di Redazione
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Wojtek Laski - Getty Images
Photo credit: Wojtek Laski - Getty Images

From Esquire

Il più famoso disastro nucleare della storia è accaduto in Europa. Era l'aprile del 1986 quando dalla centrale nucleare V.I. Lenin, per via di un errore umano, fuoriuscì una gigantesca nuvola di materiale radioattivo.

A quel punto in tutto il continente si diffuse, innanzitutto, il panico. Cosa sarebbe accaduto ai nuovi nati? Sarebbero venuti al mondo deformi? La paura fece prendere precauzioni, ma nonostante ciò sull'immaginario collettivo rimase una cicatrice indelebile.

Nelle zone limitrofe alla centrale nucleare ci furono evacuazioni e sgomberi. Intere famiglie furono espulse dall'area, spesso senza nemmeno il tempo di raccogliere le proprie cose, cibo, coperte, e vestiti. L'esodo fu enorme: si stima che 350mila persone, di colpo, smisero di abitare quell'ampia zona dell'Unione Sovietica (che oggi corrisponde all'estremo nord dell'Ucraina, non lontano dal confine con la Bielorussia). Un'area grande oltre 4700 chilometri quadrati.

Ma cosa successe davvero a quella centrale nucleare? C'è un video, molto breve, che racconta l'incidente nucleare in ogni suo dettaglio. Ed è un video da vedere assolutamente.

Photo credit: Tom Stoddart - Getty Images
Photo credit: Tom Stoddart - Getty Images

Il video dell'incidente nucleare (eccolo qui sotto, lo trovate alla fine di questo articolo) mostra chiaramente i danni, le tonnellate di materiale radioattivo, i tempi con cui il disastro è successo ma soprattutto l'esplosione, di dimensioni enormi, che all'istante si stima abbia ucciso quasi cinquanta persone. I morti totali accertati, invece, sono stati 65.

L'incidente nucleare di Chernobyl ha cambiato l'Europa e la percezione dell'energia nucleare in tutto il mondo. Oggi, se prendiamo enormi precauzioni nel gestire e decidere sulle centrali nucleari, è proprio per via di quel disastro accaduto nel 1986.

Ecco il video: