Il discorso di Isolde Kostner all'Isola dei Famosi sulla bellezza è un mantra da ripetersi h24

·2 minuto per la lettura
Photo credit: - - Getty Images
Photo credit: - - Getty Images

Succede che così, quasi inaspettatamente tra una discussione sulle porzioni di riso, approfondimenti su mosquitos e qualche sbadiglio di troppo degli opinionisti, ecco che arriva la scintilla giusta (in un fuoco di trash). Nell'ultima puntata dell'Isola dei Famosi, è Isolde Kostner ad alzare l'asticella e lanciare un messaggio di body positivity (quelli che ci piacciono molto), un mantra da ripetersi h24, almeno ogni volta che si apre Instagram e ci si imbatte in foto di corpi dalle proporzioni irrealisticamente perfette, di visi omologati con nasi piccoli e occhi grandissimi che nemmeno nei manga, in un elogio costante e pericoloso di un ideale artificiale e irrealizzabile.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Isolde, 46 anni, taciturna e tostissima, tanto arrosto e poco fumo che quasi ci si chiede come sia finita in Honduras a litigare con Andrea Cerioli e a dover spiegare e motivare in loop la sua riservatezza e il modo di fare "poco litigioso" che ndr a noi tutti è chiarissimo (e semplicemente poco televisivo). Parla poco e mai a sproposito, della sua vita privata è gelosissima (pochissimi i riferimenti al marito Werner Perathoner, suo ex maestro di sci, e i figli David e Gabriel) ma quando lo fa riesce a farsi sentire. "Vorrei che si ricordi la bellezza di una donna naturale", ha detto rispondendo alla domanda di Ilary Blasi su quale ricordo le sarebbe piaciuto lasciare della sua esperienza da naufraga.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Abbiamo tutti presente la donna ideale, con la figura perfetta, il seno perfetto, il naso perfetto, i capelli perfetti", ha continuato l'ex campionessa di Sci di discesa libera, super gigante e slalom gigante, una delle più titolate di sempre della compagine azzurra, "vorrei dedicare questo a tutte le donne che non sono così e siamo tutte belle, anche con il seno più piccolo, con i capelli più corti, con i fianchi un più larghi. Ricordatevi che non per forza dobbiamo essere tutte uguali". Amen.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Un messaggio potente di self love, di celebrazione di una bellezza universale e inclusiva che è diventato virale sui social nonostante sia stato snobbato in studio, accolto da un timido applauso tra il pubblico e disdegnato in toto dagli opinionisti. Forse perché così distante dagli argomenti solitamente trattati, forse perché già completo così da non aver avuto bisogno di un'ulteriore chiosa, forse perché Isolde è un personaggio scomodo. Forse, ma per fortuna si è trovato comunque il modo di condividerlo e diffonderlo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli