Il DJ set virtuale di Boss Doms per #MartiniLiveBar

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Martini
Photo credit: Courtesy Martini

From Esquire

Martini non se ne sta con le mani in mano, soprattutto ora che viviamo un momento storico di enorme difficoltà, e dà un messaggio positivo sostenendo il mondo dello spettacolo e soprattutto creando un momento di grande intrattenimento, reinventandosi l'aperitivo.

Il #MartiniLiveBar è un bar itinerante e un evento musicale che trasmette tutti i valori che da sempre caratterizzano il brand italiano: la convivialità, l'amicizia, il divertimento, però ai tempi della pandemia.

Il 12 novembre c'è stata la seconda serata di questo appuntamento che ha portato Boss Doms alla Terrazza Martini, vista Duomo, per esibirsi come DJ sorseggiando un Martini Fiero&Tonic in una serata magica.

Collegati attraverso tutte le varie piattaforme streaming e social erano in 15 mila, che comodamente e in sicurezza dalle loro case hanno ascoltato il celebre chitarrista di Achille Lauro, ormai lanciato nella sua carriera solista.

Photo credit: Courtesy Martini
Photo credit: Courtesy Martini

"Terrazza Martini per noi italiani, e anche per me che sono di Roma, è un luogo storico ed emblematico, sia per la splendida visuale sia perché sono stati qua artisti pazzeschi" ha dichiarato Boss Doms e ha aggiunto: "Anche durante il primo lockdown ho creato djset online per stringere le distanze, sia con i nostri fan sia tra noi artisti Quello che è accaduto questa sera è come se fosse uno step up, un’evoluzione di quello che ho fatto a marzo. Mi auguro che si lavori tanto per tornare il prima possibile ai veri live, che sono poi è l’espressione massima della musica stessa, ma dobbiamo anche ringraziare queste tecnologie, avanzate come sono oggi, perché hanno permesso cose che cinque o sei anni fa non sarebbero state possibili.

Ai più giovani voglio dire: vi raccomando di stringere i denti ancora un po’ perché meglio riusciamo a vivere questo periodo e più torneremo a divertirci come facevamo prima; è difficile per tutti, figuratevi quanto manca a noi artisti stare sul palco, ma dobbiamo arrivare ad un momento in cui questa pandemia sia almeno un po’ più gestibile, per tornare a divertirci serenamente".