Il dolore di Anastasia Kuzmina: 'Mio nonno ha deciso di morire in Ucraina'


Anastasia Kuzmina, intervistata da "Generazione Z", ha raccontato il dramma della sua famiglia in Ucraina.
La ballerina, originaria della capitale Kiev, ha rivelato che suo nonno non ha assolutamente intenzione di lasciare il Paese per mettersi in salvo nonostante la guerra.
"Da anni c’erano venti di guerra in Ucraina. Non appena è esplosa, ho chiamato i miei nonni, ho iniziato a pregarli di venire via dall’Ucraina, ma loro hanno voluto fermamente restare nella loro terra", ha affermato.
"Mio nonno mi ha detto: ‘Io muoio a casa mia, non me ne vado’. Da quel giorno ha fatto il volontario nell’ospedale in cui lavorava e ha cercato qualunque cibo trovasse da poter portare ai bisognosi", ha aggiunto.
La 29enne ha anche fatto sapere che almeno sua nonna è riuscita a mettersi in salvo dopo aver affrontato diverse difficoltà.
"Noi avevamo un accordo con un volontario, che avrebbe dovuto portare mia nonna al confine", ha detto.
"L’ha fatto, ma l’ha lasciata a 8 chilometri dal confine: lei ha 77 anni, fatica a deambulare per via di una operazione recente. Nonostante questo, ha camminato senza mai fermarsi e ha raggiunto il confine con le valige. Nonno invece rimane laggiù, non c’è modo di smuoverlo", ha concluso visibilmente preoccupata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli