Il dolore di Francesca Manzini: 'Avevo annientato me stessa'


Francesca Manzini, che ha da poco presentato il suo libro, "Stay Manza", in cui parla per la prima volta di problemi che le hanno reso difficile la vita, ha ripercorso alcuni momenti particolarmente bui del suo passato.
La comica a "Il Corriere della Sera" ha rivelato di aver sofferto di disturbi alimentari e di essere stata vittima di violenza domestica da parte di un suo ex fidanzato.
"Mangiavo male e vivevo male, non avevo regole, non avevo limiti, volevo essere ascoltata, accettata. Io prima mi infatuavo degli uomini per dimenticare la delusione che mi aveva dato mio padre", ha rivelato.
"Il mio ex mi menava tantissimo, beveva, mi tradiva. Avevo annientato me stessa, avevo abbandonato i miei sogni. Avevo 23 anni e sono tornata a vivere a 27 quando Chiambretti mi ha chiamato in tv, i segni di quegli anni terribili però sono ancora dentro di me", ha confidato.
L'attrice ha però fatto sapere di essere finalmente riuscita a trovare la luce in fondo al tunnel.
"Ho riassestato la mia vita, l’ho riequilibrata, oggi non mi aspetto più qualcosa dalle persone, a partire da mio papà. Accettare non vuol dire che sei guarita, ma che hai ben chiara la situazione", ha affermato.
"Ora sorrido sempre, come Ilaria D’Amico dopo un collegamento sportivo... La base c’è, non ho paura di ricadere perché so come comportarmi. Quando lo capisci sai che risoffrirai ma sai che sei forte per poter affrontare questa nuova sofferenza", ha chiosato la 31enne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli