Il giallo di Padre Georg: "Papa Francesco l'ha congedato"

(AP Photo/Alessandra Tarantino)

Nelle ultime settimane in Vaticano, l'assenza in eventi pubblici e privati di Monsignor Georg Gaenswein non è passata inosservata. Un piccolo "giallo" che ha alimentato voci e pettegolezzi sulle sue sorti.

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto Padre Georg?

Chi è

Soprannominato il "bel Giorgio", 63 anni, è stato segretario particolare di Benedetto XVI durante il pontificato e lo è rimasto anche dopo la famosa rinuncia nel febbraio del 2012. Joseph Ratzinger lo ha nominato arcivescovo e prefetto della Casa Pontificia, ruolo che ha mantenuto anche sotto Papa Francesco. Ma nelle udienze più recenti, così come in quella generale di oggi con Bergoglio, Padre Georg non era presente.

GUARDA ANCHE: Una fedele strattona il Papa

L'indiscrezione della stampa tedesca

Ora arriva l'indiscrezione della stampa tedesca. Secondo il Tagespost, giornale conservatore vicino all’entourage di Ratzinger, Papa Francesco gli avrebbe concesso un congedo a tempo indeterminato. Il segretario privato del Papa emerito rimarrebbe in carica come capo della Prefettura ma sarebbe libero di trascorrere più tempo con Benedetto XVI.

Il caso del libro con il cardinale Sarah

Dietro alla decisione dell’”esonero”, scrive sempre il giornale tedesco, peserebbe l'“infelice presentazione del libro sulla questione del celibato dei sacerdoti del cardinale Robert Sarah al quale Benedetto XVI ha contribuito con un saggio”. Un caso che ha scatenato un terremoto sotto la Cupola di San Pietro.

LEGGI ANCHE: Con il pasticcio del libro, Sarah si gioca il conclave

GUARDA ANCHE: Celibato o preti sposati? Scontro fra Ratzinger e Bergoglio