Il giardino dove oggi è stata svelata la statua di Lady Diana è un vero angolo di paradiso

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Tim Graham - Getty Images
Photo credit: Tim Graham - Getty Images

Venti mesi di cure e un totale di mille ore di lavoro. Tanto ha richiesto il Sunken Garden di Kansington Palace per essere pronto al meglio per l'inaugurazione della statua di Lady Diana voluta dai figli William e Harry nel giorno del 60esimo anniversario della nascita della madre e svelata questo pomeriggio in presenza della famiglia Spencer e di pochi, selezionati giornalisti. Oggi che il grande giorno è arrivato, il "giardino sommerso" della principessa appare in tutto il suo splendore grazie all'opera di cinque valenti giardinieri di corte, che hanno restituito al suo antico splendore questo piccolo angolo di paradiso.

Photo credit: SangHyunPaek - Getty Images
Photo credit: SangHyunPaek - Getty Images

Frutto dell'ingegno del designer del Sunken Garden Pip Morrison, lo spazio è stato ridisegnato per rendere omaggio alla principessa, che qui amava trascorrere le sue giornate di libertà quando soggiornava a Londra. Per questa non facile impresa sono stati piantati più di 4.000 fiori, di cui 200 rose, 100 non ti scordar di me — il fiore preferito di Diana —, 300 tulipani di tre varietà differenti, 500 piante di lavanda, 50 piselli dolci e 100 dalie. Un trionfo di colori arricchito da un generoso prato all'inglese che uniforma l'incredibile varietà di piante del giardino. "Questo è stato un progetto molto speciale su cui lavorare, poiché Sunken Garden era il luogo preferito della principessa del Galles Diana — spiega Graham Dillamore, vice capo giardiniere delle tenute dei palazzi reali —. Abbiamo lavorato con attenzione per garantire che il nuovo design e lo schema compositivo completassero la statua, dando modo alle persone in visita a Kensington Palace di ricordare la principessa in un luogo rilassante". La scultura, realizzata dallo scultore Ian Rank-Broadley e svelata dai figli William e Harry durante l'inaugurazione, colpisce per la sua verosimiglianza: la principessa, ancora nel fiore degli anni e sorridente, è ritratta in piedi mentre abbraccia due bambini, simbolo del suo impegno umanitario profuso nel mondo.

Photo credit: DOMINIC LIPINSKI - Getty Images
Photo credit: DOMINIC LIPINSKI - Getty Images

"Mentre era in residenza a Kensington Palace la principessa Diana ammirava regolarmente le diverse fioriture di Sunken Garden e si fermava sempre a parlare con me e gli altri giardinieri che se ne prendevano cura. Oltre tre decenni dopo, sono onorato di aver fatto parte del team che ha preparato il giardino per l'installazione di questa statua. Abbiamo incluso nel progetto alcuni dei fiori preferiti della principessa e spero che i visitatori del palazzo e dei giardini apprezzeranno la sua posizione tranquilla e si prenderanno un momento per riflettere sulla vita e sull'eredità della principessa". Non è la prima volta che il giardino subisce un restyling. Creato nel 1908 per volontà di Edoardo VII su modello dell'olandese Pond Garden di Hampton Court, nel 2017, in occasione del 20esimo anniversario della morte di Diana, il giardino si è vestito di colori morbidi e chiari tinta pastello, che gli hanno valso il nome di The White Garden.

Photo credit: DOMINIC LIPINSKI - Getty Images
Photo credit: DOMINIC LIPINSKI - Getty Images
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli