Il messaggio potente di Kamala Harris alla sua nipotina (e a tutte le bambine del mondo)

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Mark Makela - Getty Images
Photo credit: Mark Makela - Getty Images

From ELLE

"Potresti diventare presidente! Non ora, devi aspettare di avere almeno 35 anni, ma sì, puoi diventare presidente!” dice Kamala Harris annuendo con convinzione, mentre tiene sulle gambe la nipotina Amara e le spiega che da grande può diventare tutto ciò che desidera. Kamala Harris è un esempio pratico delle sue stesse parole, la prima donna vicepresidente degli Stati Uniti, un po' come la prima donna astronauta o quella che scopre la cura per il cancro o alla fame nel mondo. Insomma, la capostipite di una nuova era, che proprio in quanto tale, specifica nei suoi discorsi pubblici, vuole essere la prima di una lunga serie, non l'eccezione ma la regola.

Il Kamala Harris effect, così ci piace chiamarlo, è quello per cui migliaia di donne giovani o meno sanno che arrivare a ricoprire una delle massime cariche del governo statunitense, e non solo, è possibile, perché un precedente c'è. Così, nel video diffuso su Twitter da Meena Harris, figlia di Maya la sorella di Kamala, che a oggi detiene quasi un milione di visualizzazioni, la pronipote pone a Kamala domande sul suo futuro: vorrebbe diventare astronauta o presidente. Cosa scegliere?

Il 2020 e 2021 saranno sicuramente due anni funesti sotto vari punti di vista, ma guardando all'inclusività, l'elezione di Kamala Harris è stata la punta di diamante di un concreto cambiamento in atto nella nostra società. Amara e Leela, le nipoti di Kamala Harris, sono così messaggere di un messaggio importante per tutte le bambine del mondo e lo sono state anche in quanto protagoniste di un altro scatto catalizzatore d'attenzione. Questa volta si tratta di un dettaglio catturato durante la cerimonia di inaugurazione della presidenza Biden.

Nel fotogramma in questione, Amara e Leela sono abbracciate al papà Nikolas Ajagu, laureato a Princeton ed ex dipendente di Facebook che ha deciso di lasciare il posto per prendersi cura delle figlie a tempo pieno, dando alla moglie Meena la possibilità di concentrarsi sulla carriera autoriale. Anche in questo caso, la famiglia Harris fa della parità di genere il suo statuto, dando un esempio importante di come la "norma" possa essere sovvertita. Le pillole di parità di genere, sparse a piccole dosi per tutto il mondo dalla famiglia Harris avranno sortito il loro effetto quando storie del genere non faranno più notizia e, per Leela e Amara e tutte le bambine del mondo, sarà possibile e normale avere un papà a tempo pieno e una zia vicepresidente.