Il microbiologo non si accoda all’ottimismo di questi giorni e a Piazzapulita va controcorrente

·2 minuto per la lettura
Andrea Crisanti
Andrea Crisanti

Andrea Crisanti drastico a Piazzapulita su La7: “L’Italia sarà la prima in Europa per mortalità Covid: 7000 morti in un mese, fantastico”. E ancora: “Ci avviamo a superare l’Inghilterra e a diventare il primo paese in Europa per mortalità”. Il microbiologo dell’Università di Padova è intervenuto alla trasmissione Piazzapulita ed ha detto la sua sulla situazione Covid-19. Lo ha fatto a mo’ di bilancio mensile su maggio e con la consueta franchezza. Il mese di maggio infatti si è connotato per la decisa accelerazione della campagna vaccinale e per il calo di contagi, ricoveri in terapia intensiva e ordinaria, nonché dei decessi.

Crisanti: “L’Italia sarà la prima in Europa per mortalità Covid. Abbiamo preso un rischio inutile”

Ma Cristanti non ci sta e la mette in paradosso: “Faccio un ragionamento paradossale. Se anche non fosse successo nulla, sarebbe stato giusto togliere il freno alla funivia del Mottarone? Abbiamo preso un rischio inutile”. L’allusione evidente è alle riaperture decise il 26 aprile. Il sunto è che Crisanti non arretra dalla sua cautela, non si fa abbacinare dai dati e “tiene duro”, forse un po’ troppo e un po’ per partito preso, in tema di riaperture decise a fine aprile.

Crisanti: “L’Italia sarà la prima in Europa per mortalità Covid”. Il paragone con il Regno Unito

E contrafforta il suo ragionamento con i dati del Regno Unito: “L’Inghilterra aveva indicato la strada da seguire: oggi ha 2-5 morti, noi ne abbiamo 70. Parliamo di un mese di grande successo, in questo periodo abbiamo avuto 7000 morti. Alla fine di questa epidemia voglio essere ricordato come una persona prudente, non ottimista o pessimista”. Per il microbiologo sarà cruciale il range di copertura dei vaccini: “La durata della protezione da vaccino avrà un impatto su tutto il sistema: un conto è se dura 9 mesi, un altro conto è se dura 18. Abbiamo bisogno poi di vaccini somministrabili con una sola dose”.

Crisanti: “L’Italia sarà la prima in Europa per mortalità Covid. Virus sfuggito a Wuhan? Possibile ma indimostrabile”

E in tema di origine della pandemia, tema tornato prepotentemente alla ribalta con la diffusione dei dossier dei servizi Usa sulla Cina e sulla “fuga” del virus dal laboratorio di Wuhan, Cristanti è stato lapidario: “È possibile, ma difficilmente dimostrabile. La discussione su questo argomento ha un grande merito: fa luce su laboratori ad altissima sicurezza che dipendono direttamente dal ministero della Difesa”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli