Il mix di Vaccini AstraZeneca e Pfizer è 6 volte più efficace. A dimostrarlo uno ricerca coreano

·2 minuto per la lettura
AstraZeneca
AstraZeneca

Buone notizie sul fronte vaccini. Dopo l’approvazione delle combinazioni di vaccini Pfixer e AstraZeneca, si è scoperto che questa oltre a proteggere dal Covid-19 e dalle sue varianti, presenta un’immunizzazione 6 volte superiore alle vaccinazioni effettuate con entrambe le dosi dello stesso vaccino.

Mix di vaccini AstraZeneca e Pfizer, lo studio coreano: 6 volte più protetti contro il Covid. L’attività di ricerca

Le ricerche sono state condotte in Corea del Sud e sono state effettuate su 300 volontari, sono inoltre stati impegnati per questo studio quasi 500 operatori sanitari. Dei 300 volontari, 100 sono stati sottoposti al mix di vaccini con prima dose Pfizer e seconda dose AstraZeneca. I restanti 200 sono stati così suddivisi: 100 sono stati vaccinati con due dosi di Pfizer e 100 con due dosi di Astrazeneca. Sebbene tutti i volontari sembra che abbiano risposto bene alla vaccinazione sviluppando anticorpi neutralizzanti, tali anticorpi nei volontari che si sono sottoposti al mix di vaccini erano 6 volte superiori agli altri.

Mix di vaccini AstraZeneca e Pfizer, lo studio coreano: 6 volte più protetti contro il Covid. La conferma dalla Gran Bretagna

Questo studio è stato condotto anche un mese fa in Gran Bretagna su 800 volontari circa e i risultati sono stati gli stessi. Il tutto nacque per trovare un’alternativa ad AstraZeneca come seconda dose a causa dei rari episodi di trombosi. Lo studio inglese era arrivato anche ad un’altra conclusione, ossia che utilizzare come prima dose il vaccino Pfizer ed effettuare il richiamo con AstraZeneca rende la vaccinazione meno efficace, in quanto non è la soluzione migliore per aumentare i livelli di cellule T, fondamentali per il nostro sistema immunitario in quanto capaci di riconoscere un agente patogeno, catturarlo e processarlo.

Mix di vaccini AstraZeneca e Pfizer, lo studio coreano: 6 volte più protetti contro il Covid. Spunta l’ipotesi teza dose

Già adottata da Stati come Israele, l’ipotesi di una terza dose di vaccino diventa sempre più reale. I soggetti che sono stati sottoposti a vaccinazione con due dosi di AstraZeneca vedrebbero la possibilità di aumentre la propria risposta immunitaria al Covid-19 con una terza dose di vaccino. Non si tratta però solo di AstraZeneca, ma anche di altri vaccini come Pfizer. Sicuramente per ora è tutto da vedere, se ne potrà concretamente parlare, stando anche a quanto detto dal Professor Pregliasco, intorno al 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli