Il motivo per cui Harry e Meghan hanno deciso di chiudere i loro social dovrebbe farci riflettere

Di Anna Zucca
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images

From ELLE

Harry e Meghan sono stufi dei social, esausti degli insulti, dell'hate speech, degli innumerevoli troll che li hanno presi di mira da quando hanno annunciato l'uscita dalla Casa Reale, attirando tutto l'odio immotivato di migliaia di persone. E come dargli torto. Per questo le voci arrivate al The Times of London che raccontano di come i due ex royals non abbiano intenzione di tornare sui social, riattivando i loro profili ormai in disuso, non stupiscono più di tanto. In un 2021 che, già nei suoi primi giorni, sta dando dimostrazione pratica dell'effetto che ha la diffusione d'odio sul web con gli avvenimenti di Capitol Hill (che hanno portato alla chiusura degli account Facebook, Twitter, Snapchat e Twich del presidente uscente Donald Trump) Meghan e Harry si dimostrano quantomai lungimiranti.

Negli anni passati il rapporto della coppia con i social media non è mai stato particolarmente conflittuale, anzi, prima del fidanzamento, Meghan Markle aveva un profilo Instagram personale e gestiva un blog online The Tig dove scriveva di lifestyle. Anche il Principe Harry usava i social (in modo un po' meno ortodosso) creando account Instagram segreti, da usare in forma anonima pare anche per rimanere in contatto con Meghan durante i primi tempi in cui i due si frequentavano.

In momenti ancora non sospetti, all'apice della loro popolarità come nuova coppia reale, Meghan e Harry avevano aperto il loro account Instagram Sussex Royal proprio per gestire in modo diretto la loro comunicazione, dribblando gli organi istituzionali e gestendo senza filtri le notizie che li riguardavano. Lì avevano dato in anteprima la notizia del nome scelto per il figlio Archie e, sempre dal profilo, era stata annunciata la Megxit. Che quella fosse l'inizio della fine del loro profilo social di coppia forse un po' se l'aspettavano. Una volta capito che sarebbero diventati mira di critiche a non finire, paladini del controverso, e che la loro presenza social non avrebbe fatto altro che alimentare un clima d'odio, i due avevano pubblicato un ultimo post nel marzo 2020 "Anche se non ci vedete qui, il lavoro continua".

In effetti il lavoro della coppia è continuato a gonfie vele (accordi con Netflix, il podcast su Spotify, la charty Archwell) ma niente di questo è stato condiviso sui loro account personali. Probabilmente ai due sarà bastato vedere le opinioni sul loro conto tra media e social per far passare tutta la voglia di riattivare i profili. Forse è troppo presto, forse ai fan(atici) della Royal Family occorre ancora un po' di tempo per digerire la pillola del loro abbandono. In ogni caso, Meghan e Harry sono approdati a una conclusione drastica ma etica, a cui non tutti i personaggi pubblici di spicco sembrano in grado di giungere. Piuttosto che dare il via libera a odio e violenza sui loro profili personali, Harry e Meghan preferiscono mantenersene alla larga. Che i due riescano a lanciare un nuovo trend anti-odio e dimostrare che essere prolifici e felici si può, anche senza social?