Il nuovo ufficio di Chiara Ferragni? Una giungla urbana che tocca il lato glam del design

Di Isabella Prisco
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Claudio Lavenia - Getty Images
Photo credit: Claudio Lavenia - Getty Images

From ELLE Decor

Nuovo ufficio per Chiara Ferragni e per la sua crew di The Blonde Salad: l'imprenditrice digitale da 21,8 milioni di followers su Instagram ha trasferito la sede della sua azienda, pur rimanendo nel cuore di Milano, in uno spazio più grande. Il motivo? Molto probabilmente, ampliamento e consolidamento del suo business. Con un fatturato annuale che si aggira intorno ai 18 milioni di euro, Chiara controlla e amministra infatti ben tre aziende che promettono crescita e avanzamento nonostante le ripercussioni economiche negative del Covid-19 sull'intero settore: oltre a Tbs Crew, la cassaforte che guida il marchio The Blonde Salad e la Talent agency che cura la sua immagine, quella delle sorelle Valentina e Francesca, della madre Marina di Guardo e del makeup artist Manuele Mameli, nel suo portafoglio compaiono Serendipity, la società che gestisce il brand Chiara Ferragni Collection, e Sisterhood, una società che si occupa principalmente di ideare campagne pubblicitarie. Regina indiscussa dell'outfit of the day, ha deciso quindi di rinnovare anche il look del suo ufficio, tra lunghe pennellate di rosa e tocchi dorati vagamente rétro.

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing

Il restyling, che vede Westwing tra i partner principali scelti da The Blonde Salad per l’arredo, punta infatti dritto al lato glamour del design. Tra evocazioni esotiche e vibes metropolitane, le citazioni ricorrenti al mondo vegetale trasformano l'ufficio in una giungla urban-chic, come direbbero wannabe e fashionisti. Ma andiamo con ordine e, come sempre, iniziamo da dove tutto comincia: l'ingresso. Se l'apparenza è quello che conta, varcata la soglia della porta principale tutto ha già un senso. Una buona dose di Millennial Pink si insinua tra scritte al neon e il tappeto optical (lui, in particolare, è Freya di Westwing Collection) restituendo un piccolo salottino d'attesa intimo e accogliente. Che strizza l'occhio all'allure da passerella.

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing

Da lì, lo spazio si allarga e prende forma in un'atmosfera che profuma di casa: la stanza dove lavora il big boss sembra infatti un mini-living. Ci sono un divano in velluto, precisamente Fluente di Westwing Collection, un grande tappeto dalla trama geometrica black and white, bouquet fioriti e specchi sparsi qua e là. A definire lo stile del nuovo ufficio di Chiara Ferragni c'è poi un elegante rivestimento a muro che, in un gioco illusionistico di chiaroscuri, ricorda paesaggi lontani dall'appeal esotico, citando, addirittura l'orizzonte californiano. Del resto, Los Angeles non è uno dei posti del cuore di Chiara?

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing

Le riunioni che coinvolgono tutto il team, invece, avvengono all'interno della Meeting Room: soprannominata "Cover Girl", la stanza dedicata ai grandi incontri è un inno ai traguardi raggiunti, un viaggio nel tempo intorno all'ascesa di tutta la squadra che dal 2009 segue The Blonde Salad. Tra i pezzi forte della collezione di Westwing, come le sedie in velluto Rachel e le lampade da tavolo Miranda, protagoniste della stanza attorno ad un grande tavolo in marmo centrale, spicca la parete attraversata in lungo e il largo dalle copertine dei magazine di cui Chiara Ferragni è stata protagonista. Anche quest'ultima finemente realizzata con precisione pressoché sartoriale.

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing

E tra una cascata di tende color cipria e soffici flamingos, le nuance del rosa cedono il passo a quelle del blu che, nell'ufficio di Fabio Maria Damato, general manager e amico dell'imprenditrice digitale, conferiscono allo spazio una sensazione di calma rassicurante che invita alla concentrazione. Dalle sfumature materiche del tappeto Celestial si passa al blu intenso delle sedie in velluto Manhattan di Westwing Collection. Piccoli oggetti decorativi, come vasi, libri e candele, avvalorano un'atmosfera professionale ma allo stesso tempo accogliente. Che dire? "Sooo cute!".

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing