Il Papa approva le unioni civili: "Gli omosessuali sono figli di Dio, hanno diritto a una famiglia"

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
(Photo: Vatican Pool via Getty Images)
(Photo: Vatican Pool via Getty Images)

“Gli omosessuali hanno diritto di essere in una famiglia. Sono figli di Dio, e hanno il diritto a una famiglia. Nessuno deve esserne escluso”. Sono le parole che Papa Francesco pronuncia nelle immagini di un documentario mostrato alla Festa del Cinema di Roma dal titolo Francesco a firma di Evgeny Afineevsky.

“Ciò che dobbiamo creare”, continua il pontefice nelle immagini che giungono a metà della pellicola, ”è una legge sulle unioni civili. In questo modo, gli omosessuali godrebbero di una copertura legale. Ho difeso” norme di questo tipo.

Il documentario approfondisce temi ambientali, parla di povertà, migrazioni, disuguaglianze e discriminazioni. “Quando ho fatto il film sulla Siria e sull’Ucraina ho come avuto voglia di speranza e ho pensato al Papa che con i suoi interventi ha toccato tutti gli argomenti dolorosi del presente. Si può dire anzi che in questo senso questo documentario non è su lui, ma sui disastri del mondo”, ha detto il regista Evgeny Afineevsky, che domani riceverà in Vaticano il Kinéo Movie for Humanity Award.

Il regista ha aggiunto: “Sono stato toccato da lui non come Papa, ma come persona. Lui è un vero gesuita, un uomo d’azione, ma anche un vero leader una cosa che manca molto oggi”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.