Il più grande investimento sul clima nella storia degli Stati Uniti

Stefani Reynolds / AFP

AGI - È considerato il più grande investimento sul clima nella storia americana. L'Inflation Reduction Act, approvato domenica dal Senato con 51 voti a favore e 50 contrari, prevede una serie di misure che incideranno sulla vita di milioni di americani, e che vanno dalle cure mediche ai farmaci al cambiamento climatico.

La parte a cui teneva molto il presidente Joe Biden è soprattutto quella legata alle tassazioni dei più ricchi, per finanziare un piano di transizione verde atteso da decenni.

L'intervento da oltre 700 miliardi di dollari verrà finanziato in gran parte da una serie di misure fiscali riconducibili a tre punti: una minimum tax del 15 per cento per le corporation che hanno ricavi che superano il miliardo di dollari; altre tassazioni sui redditi alti e l'imposizione dell'uno per cento sul cosiddetto ‘stock buyback', che riguarda il riacquisto delle proprie azioni da parte delle corporation.

La sola minimum tax dovrebbe portare nelle casse federali 258 miliardi nell'arco di un decennio. La tassazione dell'uno per cento, invece, dovrebbe aggiungere altri 74 miliardi. I fondi verranno investiti principalmente in due settori: l'assistenza medica e l'ambiente.

La prima prevede la possibilità per l'amministrazione federale di negoziare con le case farmaceutiche il prezzo di una serie di farmaci - 10 nel 2026, 15 nel 2027 e nel 2028 - in modo da renderli più accessibili a milioni di americani con i redditi medi o bassi. Inoltre, verrà facilitato l'accesso gratuito ai farmaci da parte degli anziani e verranno coperte, nei prossimi tre anni, le polizze sanitarie destinate alle fasce deboli, cioé quelle che non possono permettersi una assicurazione medica privata, generalmente molto costosa, da 1300 dollari in su al mese.

Sul piano della ‘transizione verde', il maxi pacchetto prevede uno stanziamento di oltre 400 miliardi a una serie di interventi che portino al dimezzamento delle emissioni da parte delle aziende entro il 2030. Verranno finanziati e agevolati fiscalmente tutti coloro che avvieranno lavori per favorire la transizione verde e ridurranno le emissioni. La legge prevede anche incentivi fiscali per abbattere il costo dell'elettricità, puntando sulle energie rinnovabili, e agevolazioni per tutti coloro che sceglieranno di usare auto e scooter elettrici.