Il piano di Converse per sostenere la black queerness italiana

Di Redazione
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse
Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse

From Harper's BAZAAR

Nella sua connessione con le diverse comunità che si possono raccogliere attorno a un brand, o uno stile di vita, Converse non dimentica la comunità queer nera, e lo fa anche in Italia, uno dei posti in occidente dove è meno visibile o meno raccontata. The Queer Black Italian Experience è infatti una piattaforma creata dal brand in collaborazione con Jordan Anderson, il fondatore di MQBMBQ.

Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse
Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse

La sigla di Anderson sta per My queer blackness, my black queerness, un progetto digitale sempre in corso che mira a raccogliere storie di vita di persone nere e queer in Italia, dando loro visibilità. Insieme a Anderson adesso Converse dà vita a The Queer Black Italian Experience, che ritrae alcuni membri della comunità nera e queer italiana, dando avvio a un progetto che continuerà nel tempo, con nuove persone e testimonianze.

Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse
Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse

Una visibilità che passa naturalmente anche per l'immagine, con i ritratti scattati dalla fotografa italo-togolese Silvia Rosi a mostrare tutte le sfaccettature della comunità LGBTQI+ nera e italiana. Raccolte in volume, queste immagini sono accompagnate anche da interviste sulle diverse esperienze delle persone presentate, che rivelano soprattutto il conservatorismo e l'euro-centrismo di un paese come il nostro, che fatica a vedere la diversità che già lo definisce.

Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse
Photo credit: Courtesy Silvia Rosi/Converse

La piattaforma di Converse è solo alle introduzioni: sono previste "altre azioni che permetteranno ai membri della community di interagire tra di loro, ci sarà un progetto di beneficenza finale mantenendo sempre come obiettivo quello di creare un cambiamento positivo nella nostra società", come racconta il brand.