Il pilates: i migliori esercizi per dimagrire

·4 minuto per la lettura
Photo credit: Webfluential - Getty Images
Photo credit: Webfluential - Getty Images

Sei appassionata di fitness ma non hai mai sperimentato fino a ora il pilates? Potrebbe essere il giusto momento per dargli una chance e scoprirne tutti i vantaggi per il tuo benessere. Sin dalla sua invenzione agli inizio del ‘900, il pilates è divenuta una delle pratiche sportive più diffuse per il mondo, soprattutto in paesi occidentali come gli Stati Uniti, il Canada e il Regno Unito. Anche in Italia sono sempre di più gli appassionati di questi esercizi specifici esercizi che consistono nel mantenere determinate posizioni per un tot di tempo (anche qualche minuto) per rinforzare tutti i muscoli del corpo. Si tratta di posizioni statiche e il pilates non ha nulla a che vedere con un allenamento aerobico, ma la generale semplicità degli esercizi permette di poterli eseguire tranquillamente anche a casa e senza attrezzature particolari: basta un semplice tappetino, una sana dose di buona volontà e le giuste indicazioni. In più, come tutte le attività fisiche, se combinato con una dieta equilibrata, il pilates può servire a perdere peso.

Photo credit: Paul Aiken / EyeEm - Getty Images
Photo credit: Paul Aiken / EyeEm - Getty Images

La storia del Pilates: chi l’ha inventato?

A inventare questo metodo di allenamento ormai diffuso, amato e praticato in tutto il mondo è stato Joseph Pilates, un allenatore tedesco vissuta tra il 1883 e il 1967, che ha sviluppato le tecniche le gli esercizi tipici di questa pratica agli inizi del XX secolo. Il suo metodo - all’epoca rivoluzionario - consisteva nell’arte di controllare ogni singolo arto del corpo, senza mai considerarlo tuttavia una pratica terapeutica: un esercizio fisico che mette in perfetta armonia il corpo e la mente.
Se svolto in maniera costante nel corso del tempo, il pilates non solo migliora in maniera considerevole la flessibilità, ma aumenta anche la resistenza dell’individuo donandogli maggiore forza e garantendo un maggior controllo di tutto il corpo.
Gli esercizi principali sono incentrato sul perfezionamento di addominali, fianchi e la parte inferiore del corpo. Per venire incontro alle esigenze di ogni individuo, che si tratti di semplici amatori o di atleti veri e propri, esistono diversi livelli di difficoltà sempre più crescente: dagli stage per principianti fino ai percorsi avanzati ed oltre, chiunque può così sperimentare il pilates e trarne i suoi benefici sempre maggiori con il passare del tempo.

Il pilates e lo yoga: sono simili?

Molto spesso il pilates viene paragonato allo yoga in quanto le due discipline hanno diversi tratti in comune. Non solo alcuni esercizi risultano molto simili, ma in entrambi i casi si cerca di far lavorare all’unisono mente e corpo per potenziare il proprio fisico e rilassare la mente. La differenza maggiore è che lo yoga ed i relativi corsi tendono ad accentuare il lato spirituale della pratica, laddove invece nel pilates ha un ruolo fondamentale il rafforzamento generale del fisico. Entrambe le pratiche, se eseguite correttamente e in maniera costante nel tempo, portano i praticanti a sviluppare maggior resistenza fisica e mentale, ma se lo yoga pone enfasi sulla flessibilità, il pilates enfatizza invece la forza generale dell’individuo. Il risultato finale resta invece il medesimo indipendentemente dall’attività scelta: la vostra mente e il vostro fisico vi ringrazieranno per l’impegno che ci mettete nel prendervi cura di voi stessi.

Photo credit: OJO Images - Getty Images
Photo credit: OJO Images - Getty Images

Esercizi per tonificare il corpo con il pilates

Se l'obiettivo è tonificare le gambe e i glutei, ma anche avere una pancia piatta, il pilates offre una moltitudine di esercizi che possono aiutare a raggiungere questi risultati, seguendo un tot di ripetizioni intervallate da piccole pause di alcuni minuti.
Per le gambe si possono effettuare esercizi molto semplici come piegamenti, piegamenti a gambe divaricate e sollevamenti sulle punte. Molto utili anche gli affondi sia statici che laterali alternando le gambe. Non si tratta di attività troppo impegnative ed è importante non eseguirle in fretta: movimenti lenti e armoniosi a tempo sono sufficienti per eseguire al meglio ogni esercizio. Anche per i glutei le estensioni si rivelano un toccasana, ponendosi ad esempio a pancia in giù e poggiandosi sugli avambracci. Per gli addominali alcuni dei più importanti esercizi standard del pilates, quali il Roll Up o il The Hundred, si rivelano molto utili, facendo lavorare contemporaneamente diversi altri muscoli del corpo rinforzando addome, schiena e braccia. Non sono necessari attrezzi di nessun genere al di fuori di un tappetino da yoga.

Il pilates fa dimagrire?

In molti si domandano se il pilates possa essere un’attività utile per perdere peso. Ebbene, la risposta è affermativa: il pilates praticato con costanza è perfetto anche per dimagrire. Seppur statici, gli esercizi tipici di questa disciplina mettono sotto sforzo i muscoli del corpo portandoli a bruciare energia per recuperare le forze e tonificarsi con il passare del tempo. Spesso può essere utile combinare attività di pilates con i normali esercizi di ginnastica per massimizzare i risultati: il corpo brucerà calorie permettendo a lungo andare di vedere risultati positivi una volta sopra la bilancia. È comunque importante svolgere in maniera graduale questo tipo di attività, soprattutto se si è a digiuno di esercizio fisico: partendo dal basso per poi arrivare ad eseguire esercizi sempre più complessi, la perdita di peso con il passare del tempo si noterà sempre di più, regalando grandi soddisfazioni. E senza dove necessariamente ricorrere all’utilizzo di attrezzi per raggiungere risultati soddisfacenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli