Il primo negozio fisico di Google apre a New York: ecco gli acquisti (wow) che potremo fare

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Spencer Platt - Getty Images
Photo credit: Spencer Platt - Getty Images

La prossima frontiera dello shopping? Il primissimo negozio fisico di Google, che aprirà tra pochi mesi a New York. L'annuncio ufficiale è arrivato in questi giorni e per gli appassionati di tech, ma non solo, è già arrivato Natale. Quest'estate le porte del primo negozio Google al mondo apriranno a tantissimi curiosi, turisti, esperti e si profilano già lunghe code d'attesa all'esterno del negozio, un po' come capita negli Usa quando ci sono grandi saldi o lanci di prodotti tech.

Il negozio di Google sorgerà a Manhattan, più precisamente nel quartiere di Chelsea, all’angolo tra la Quindicesima Strada e la Nona Avenue. La posizione non è affatto casuale, anzi, proprio quella zona è la storica casa degli uffici di Google, con un campus urbano che ospita buona parte degli oltre 11mila dipendenti dell'azienda. Il negozio perciò non sarà altro che il figlio di un progetto lungo 20 anni. Come ha scritto in una nota Jason Rosenthal, vicepresidente Direct Channels & Membership di Google: "Google è a New York da 20 anni e consideriamo il negozio come una naturale estensione del nostro impegno di lunga data per la città".

Photo credit: JEWEL SAMAD - Getty Images
Photo credit: JEWEL SAMAD - Getty Images

Dietro le vetrine di Manhattan troveremo prodotti e servizi con marchio Google. A partire dai portatili Pixelbook e gli smartphone Pixel, passando poi ad accessori come le Chromecast, dispositivi per la casa Nest, tracker per attività fisica e quant'altro di estremamente smart ci possa venire in mente. In negozio sarà anche possibile ritirare gli ordini effettuati online e ricevere assistenza clienti per i prodotti. Un modello di negozio molto simile a quello scelto da Apple, che ha inaugurato i suoi primi store fisici già nel 2001, facendo da apripista.

Proprio come il competitor, sembra che Google voglia espandere la sua rete di negozi fisici oltre New York, come ha dichiarato Rosenthal: "Si tratta di un importante passo avanti nel fornire un’esperienza di Google quanto più utile possibile, ovunque e ogni volta che le persone ne avranno bisogno. Non vediamo l’ora di incontrare molti dei nostri clienti e ascoltare i loro feedback sul negozio in modo da poter sviluppare l’esperienza e continuare a esplorare e sperimentare le potenzialità di uno spazio di vendita fisico". Ottime notizie quindi per gli appassionati di tech di tutto il mondo che, in un futuro non troppo lontano, potranno fare shopping da Google anche nella propria città.