Il Principe Harry è davvero felice in California?

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: WPA Pool - Getty Images
Photo credit: WPA Pool - Getty Images

From ELLE

I dubbi sulla felicità del Principe Harry accanto alla moglie Meghan sono iniziati in concomitanza alla Megxit (anzi prima) e proprio per questo, ora che sembra confermata la voce che il secondogenito di Lady D voglia rinegoziare i termini della separazione dalla Royal Family, gli osservatori più esperti dicono che Harry non è per nulla soddisfatto della sua nuova vita.

Sembrerebbe strano però che il Principe, nella sua villa da 14 milioni di dollari in California, insieme a Meghan e al figlio Archie, se la passi troppo male. La coppia infatti è intenta nella realizzazione di sempre nuovi progetti (la fondazione benefica Archewell, il contratto milionario con Netflix, il podcast su Spotify insieme a Meghan) e se non altro sta dando libero sfogo a tutta la creatività. Ma la domanda è: si tratta di un obiettivo condiviso o la mente dietro tutto ciò è sempre e solo quella di Meghan?

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

A questa domanda ha risposto una delle più attente esperte royal, quella Angela Levin che nel 2018 scrisse il libro Harry: Conversations with the Prince, in modo molto pungente. Secondo la Levin, Meghan sta rifiorendo grazie al sole della California mentre Harry, pur di vederla contenta, si è limitato a seguirla docilmente, mettendo da parte le proprie passioni (come gli Invictus Games) e amicizie (come quella che lo lega al fratello William) e si è "trasformato in un benefattore campato in aria". Infine, Levin affonda la lama: "Si è adattato ad essere l’eterno secondo della moglie, diventando l’ombra del principe che conoscevo".

Che sia in California o a Londra, Harry sembra proprio non riuscire a staccarsi l'etichetta di eterno secondo, ma che sia questa, in fondo, la sua forma di felicità? Questioni filosofiche a parte, sappiamo per certo che nelle prossime settimane il Principe farà ritorno in Inghilterra per negoziare con la nonna Elisabetta II i termini della Megxit. Se attualmente infatti Harry e Meghan godono ancora di privilegi reali, questi scadrebbero il 31 di marzo, a meno di un prolungamento (si pensa annuale) del periodo di transizione. Ed è proprio questo ciò di cui vorrebbe parlare Harry, forse per nostalgia, forse perché la coppia desidera partecipare agli eventi royal che si terranno quest'anno a Londra: il 95esimo compleanno di Elisabetta II in aprile, il 100esimo del Principe Filippo a giugno, l’inaugurazione della statua in ricordo di Lady Diana a luglio. Il bisogno di un distacco più lento potrebbe allora essere sintomo di infelicità e chissà che, grazie al consiglio di nonna Elisabetta II, Harry deciderà di cambiare la sua vita.