Il profumo di Jackie Kennedy è una fragranza importante che segna un'epoca

Di Redazione
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Historical - Getty Images
Photo credit: Historical - Getty Images

From Harper's BAZAAR

Ai tempi, era conosciuto per essere il profumo più caro al mondo. Non solo, Joy di Jean Patou era anche la fragranza preferita di Jackie Kennedy Onassis. Un insieme inebriante di essenze delicate, un profumo floreale concepito e prodotto secondo un pensiero profondo. Quando uscì la fragranza, infatti, la casa Patou l'aveva pensata come una reazione festosa al crollo della borsa di Wall Street del '29 che aveva colpito duramente l'economia americana. Il prezzo della boccetta era elevato per i tempi, ciò nonostante ebbe un eco straordinario e diventò presto la fragranza più venduta e di successo di Jean Patou.

Jackie Kennedy si dice che ne rimase particolarmente colpita: la combinazione di gelsomino e rosa doveva averla stregata. I produttori del profumo dichiararono che per realizzarne circa 30ml erano necessari diecimila fiori di gelsomino e ventotto dozzine di rose, il che rese ancor più prezioso il prodotto.

Ancora oggi, Joy è uno dei profumi da donna più venduti e celebrati di sempre. Lontano dalle versioni più commerciali, proprio solo di una devota elite che gode delle sue note floreali e aromatiche da sempre. Jackie, oltre a questo prodotto di casa Patou, era solita indossare anche un'essenza di patchouli di Krigler, chiamata Lovely Patchouli 55, decisamente più speziata e legnosa, che tra i suoi profumi trova quello del bergamotto e della pelle. Le fragranze della ex first lady e icona di stile Jackie Kennedy Onassis sono ancora in vendita, disponibili per essere acquistate e provate dalle amanti dei profumi decisi e armoniosi, e da quelle che da sempre apprezzano lo stile impeccabile della musa.