Il programma day by day della Mostra del Cinema di Venezia 2021: quando, cosa e chi vedere al Lido

·6 minuto per la lettura
Photo credit: AFP Contributor - Getty Images
Photo credit: AFP Contributor - Getty Images

Nemmeno il tempo di dire “Abbiamo pubblicato il progr...” e il sito della Mostra del cinema di Venezia 2021 era già stato preso d’assalto. I ticket per le proiezioni aperte al pubblico stanno andando a ruba, sui social c’è già un sacco di gente che grida disperata “Non trovo posto!” e il direttore Alberto Barbera avrà twittato almeno una decina di volte spiegazioni, chiarimenti e rassicurazioni. D’altronde il cartellone di quest’anno è ricchissimo: chi non vorrebbe esserci? Ergo, la morale è una sola: se volete prendere parte alla magia del festival di Venezia, tocca spicciarsi, oltre che munirsi di green pass. Senza vaccinazione o tampone, che si può effettuare in loco, non si entra da nessuna parte.

Ma dicevamo. Saranno dieci giorni ricchissimi, pieni di film, anteprime e super ospiti, nazionali e internazionali. Sarà dura scegliere dove andare e cosa vedere. Ma su questo vi aiutiamo noi. Ecco un riassuntone del calendario di Venezia 78 day by day, con le segnalazioni di cosa vedere, e quando. Oltre, ovviamente, le star che non potete perdervi.

Come è noto la Mostra inizia mercoledì 1 settembre e finisce venerdì 10 settembre. Da sempre i momenti clou sono la giornata di apertura (1 settembre), il gran finale (vi basti sapere che arriva il duo Matt Damon & Ben Afleck...) e il super week end del 4 e 5 settembre. Quest’ultimo funge anche un po’ da spartiacque: dal 1 al 5 Venezia sarà all’insegna delle chicche internazionali, mentre dal 6 al 9 ci si dedicherà ai cult italiani come Freaks out e America Latina. Questo ovviamente grosso modo perché tutti i giorni c’è tanto di tutto. Vediamo però più nel dettaglio il menù offerto giorno per giorno. Buona scorpacciata...

1 settembre

La regola aurea di ogni festival è: il primo giorno non si può passare inosservati. Così Venezia schiera due assi pazzeschi: Pedro Almodovar con il film Madres Paralelas, alle ore 19, e il super Leone d’oro alla carriera a Roberto Benigni. Meglio di così...

2 settembre

Il day after entra nel vivo della kermesse. I film must watch sono almeno tre. Nel pomeriggio alle ore 16, Jane Campion presenta il suo nuovo film The power of dog. Alle 19.15 tocca poi al nostro Paolo Sorrentino con E’ stata la mano di Dio, interpretata da Toni Servillo. Infine, vi consigliamo di non farvi sfuggire The card counter in programma alle ore 22: un po’ tardi, ce ne rendiamo conto, ma si tratta del nuovo film di Paul Schrader e nel cast c’è il bravo William Dafoe, nei panni di un giocatore d’azzardo. A proposito di star, Barbera non ha ancora ufficializzato gli ospiti ma la speranza è di vedere sfilare sul red carpet le due star di The power of dog ossia Kristen Dunst e Benedict Cumberbatch.

3 settembre

Venerdì è il giorno di Kristen Stewart: arriverà a Venezia per presentare l’attesissimo Spencer, biopic regale che si concentrerà sulle ragioni che hanno spinto Lady Diana a chiedere il divorzio. La proiezione è prevista alle 16.15. Sarà invece tosta trovare un biglietto per la mega anteprima mondiale di Dune: a quanto si legge sui social, i posti per il pubblico sarebbero già tutti presi. Le proiezioni sono due: alle 18.45 e alle 20.30. Last but non least, il debutto alla regia di Maggie Gyllenhaal che alle 22 presenta The lost daughter.

4 settembre

Si entra nel vivo del weekend festivaliero. Sul red carpet vedremo sfilare Antonio Banderas e Penelope Cruz: oltre che in Madres Paparelas, la Cruz è protagonista di Competencia Oficial, in programma per le 19.30. Vale però la pena vedere anche il nostrano Il buco di Michelangelo Frammartino (alle ore 17) e l’atteso Mondocane (19.30). Gli amanti della buona musica non possono poi certo perdere il documentario fuori concorso Becoming Led Zeppelin (alle 14), ricco di materiale inedito e chicche di archivio, mentre i patiti delle serie tv potranno rifarsi gli occhi con l’anteprima delle prime due puntate di Scene da un matrimonio, prossimamente su Sky (la proiezione del festival è alle 21.15). Infine, torna la Regina degli scacchi: Anya Taylor Joy, attesissima sul red carpet (ma non ancora confermata), è la protagonista di Last night in Soho, alle ore 22.

5 settembre

E così arriviamo a domenica. Gli appuntamenti principali sono due: l’italiano Aria ferma di Leonardo Di Costanzo, che schiera nel cast Toni Servillo e Silvio Olrando, e il film Sundown, con Tim Roth e Charlotte Gainsbourg, che speriamo di vedere sul red carpet. I fan di Xavier Dolan non possono poi perdere Illusion Perdues, adattamento dell’omonimo classico di Balzac.

6 settembre

È lunedì: si ricomincia ma con calma, perché qui tocca recuperare il fiato. I due eventi del giorno sono sostanzialmente italiani. Alle 14 c’è la proiezione del documentario Ezio bosso. Le cose che restano, mentre la sera, alle ore 22, è la volta de La scuola cattolica. Se nel mezzo volete metterci qualcosa di internazionale, suggeriamo il film francese in concorso L’événement.

7 settembre

E’ il giorno di Mario Martone: alle 19.45 presenta Qui rido io, dedicato al mitico Eduardo Scarpetta. Il cast schiera Toni Servillo (sì, ancora: a Venezia sarà uno e trino...), il nipote Eduardo Scarpetta, la brava Cristiana Dell’Anna e Iaia Forte.

8 agosto

Finalmente oggi vedremo il capolavoro annunciato Freaks out. L’opera seconda di Gabriele Mainetti (Lo chiamavano jeep Robot) sarà presentata in pompa magna alle 19.30 e alle 20.30. Ma le chicche della giornata sono tantissime. Alle 14 proiettano, fuori concorso, il documentario Django&django su Quentin Tarantino; l’8 settembre è poi anche il giorno del Leone d'oro alla carriera a Jamie Lee Curtis con annessa proiezione del sequel Halloween Kills. Infine, Simona Ventura debutta alla regia con Le sette giornate di Bergamo, alle 19.15.

9 agosto

La scena è tutta per loro: i fratelli D’Innocenzo. I celebri gemelli, che ci hanno conquistato con Favolacce e La terra dell’abbondanza, arrivano in laguna con il nuovo America Latina. Star incontrastata: Elio Germano. I patiti dei film francesi non si perdano però l’adattamento Les cose humaines, con Charlotte Gainsbourg.

10 agosto

Venezia chiude in bellezza con un red carpet da capogiro: Adam Driver, Matt Damon e Ben Affleck. Ovviamente tutti speriamo che al terzetto si aggiunga anche la mitica J-Lo. Anyway, i tre divi sono i protagonisti dell’atteso film, fuori concorso, The last duel. Da non perdere anche il documentario fuori concorso Ennio, alle 18, dedicato al maestro Morricone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli