Il ritorno della frangia a tendina tra i tagli di capelli tendenza per la Primavera 2021

Di Maddalena Pontini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy of Press Office
Photo credit: Courtesy of Press Office

From Harper's BAZAAR

Frangia o non frangia? Questo è il dilemma in fatto di capelli che attanaglia tutte le beauty addicted e non, da quando il taglio tendenza che incornicia gli occhi ha letteralmente ricominciato a spopolare. In voga già dall’autunno passato, la frangetta sarà protagonista anche della prossima stagione, in una rivisitazione che accontenterà anche le più indecise. Stiamo parlando della sua evoluzione, ovvero la frangia lunga, così detta “a tendina”. È lei ad aver reso celebre lo stile alla Brigitte Bardot, per il suo essere sbarazzino ma elegante, e di conseguenza portabilissima.

Infatti la frangia a tendina non solo si adagia sulla fronte aprendosi in modo leggero e morbido con qualsiasi tipo di capello, ma richiede pochissimi accorgimenti e meno manutenzione di quello che si possa pensare, sia in fatto di styling che in fatto di crescita. Non occorre rifinirla e sistemarla come una frangia dritta sopra gli occhi e ha il magico potere di incorniciare qualsiasi volto, che sia ovale, tondo o quadrato, addolcendo le linee ed esaltando alcune parti del volto come occhi e zigomi.

Photo credit: REPORTERS ASSOCIES - Getty Images
Photo credit: REPORTERS ASSOCIES - Getty Images

Certo, va disegnata ad hoc sul viso di ognuna e studiata in base al tipo di capelli. Chi infatti ha una chioma riccia dovrà pensare a come è solita acconciare la piega, se al naturale o liscia, per determinare la giusta lunghezza. Per chi invece ha capelli fini meglio non sfilarla, è la fantastica soluzione per ottenere un taglio di capelli pieno e visivamente più voluminoso.

Frangia a tendina: le caratteristiche

Ma vediamo nel dettaglio come si esegue. La frangia a tendina a differenza del taglio netto di una frangia normale, consiste in un taglio più corto verso il centro della fronte e più lungo sui lati, con ciuffi e punte che si fondono con il resto della chioma e ne seguono l’andamento. Ha un non so che di sensuale, perché come afferma lo stilista di New York Juan Carlos Maciques “Puoi nasconderti dietro di lei, ma le persone possono ancora vedere i tuoi occhi”. È quindi la giusta via di mezzo che permette di sperimentare, senza impegnarsi troppo in qualcosa di audace, poi difficile da gestire.

Photo credit: Courtesy of Press Office
Photo credit: Courtesy of Press Office

Frangia a tendina lunga: come prendersene cura

Uno dei vantaggi della frangia a tendina è il fatto che non bisogna prenotare l’appuntamento mensile per ritoccarla e se non ci si ritrova con il nuovo look si può farla crescere semplicemente attorno al viso, trasformandola all’occorrenza in un ciuffo vero e proprio, con riga laterale. Si capisce dunque perché anche per le più indecise è il perfetto banco di prova per osare ancora di più o tornare sui propri passi.

Photo credit: Victor VIRGILE - Getty Images
Photo credit: Victor VIRGILE - Getty Images

Frangia a tendina lunga: a chi sta bene

Richiestissima soprattutto durante gli ultimi periodi di lockdown, ha poi un aspetto nascosto legato alla pandemia. Emily Heser, stilista al Cutler Salon di New York, fa notare su Oprahmag come l’aumento delle richieste di frangia abbia a che fare con il desiderio di sentire di avere un certo stile anche mentre il viso è coperto dalla mascherina. Per non parlare del fatto che moltissimi sono più inclini a correre dei rischi quest'anno poiché non vedendo molte persone si sentono più libere di sperimentare. Certo, sarà meno facile tenerla a bada per chi deve fare i conti con un ciuffo ribelle sulla fronte che cresce per conto proprio, la cosiddetta rosa, più difficile quindi da addomesticare. Sicuramente però farà meno scherzi quando vi è poca umidità ed è dunque perfetto quindi per la stagione fredda e soprattutto l'inizio della primavera.